Maceratese, tutti con la Tardella
“Vado avanti da sola,
ho sbagliato a fidarmi di Teloni”

IL CASO - La presidentessa sostenuta dalla squadra e dallo staff dopo il divorzio con l'imprenditore di San Severino: "Non ha quote della società e non le avrà mai. Il suo scopo era quello di far entrare la Vision Sport, di cui è socio, per far crescere, valorizzare e vendere i suoi giocatori argentini. Voleva mandare via Benfatto per tenere Burgos. Il mio obiettivo invece è portare la Maceratese tra i professionisti". Mister Magi: "La fine di questo capitolo mi regala ancora più entusiasmo, era chiaro che non si lavorara per il bene della squadra"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Maceratese (12)

Squadra e società al completo si stringono attorno alla presidente Tardella

Tardella e Magi

La presidentessa Tardella e mister Magi nel corso della conferenza stampa

di Andrea Busiello

(foto di Guido Picchio)

“Sandro Teloni non aveva nessuna quota della Maceratese nel giorno della conferenza stampa di presentazione della società (leggi l’articolo), non le possiede adesso e mai le avrà”. Con queste dure parole la presidentessa della Maceratese Maria Francesca Tardella sbatte la porta in faccia all’imprenditore di San Severino, come ieri sera anticipato da Cronache Maceratesi, e lo fa senza peli sulla lingua: “E’ stata toccata e lesa la mia dignità. Il signor Teloni mi aveva detto che sarebbe entrato in società solo a fine novembre se avesse giudicato positivamente  il mio lavoro fino a quel periodo. Nonostante ciò io ho lavorato come se le promesse fatte a voce fossero scritte e abbiamo sempre detto che eravamo due copresidenti, nonostante non avesse sborsato ancora un euro per la società. La realtà è che il suo interesse era quello di far entrare la società Vision Sport, di cui lui è socio, all’interno della Maceratese per far crescere, valorizzare e vendere i suoi giocatori argentini”.

Maceratese (3)

Tutta la squadra biancorossa a sostegno della sua presidente

Il primo ad essere stato mandato via è stato il team manager Augustin Marioni: “Teloni voleva a tutti i costi che Marioni fosse il direttore sportivo al posto di Gagliardini. Io non me la sentivo di affidare la società in mano ad un ragazzetto che non sa i regolamenti, non sa dov’è la federazione e che non ha esperienza in questa categoria. Mi volevano obbligare a mandare via capitan Mattia Benfatto per tenere Burgos, giocatore reputato non adatto da mister Magi. E io mi priverei di un ragazzo che sono 15 anni che gioca nella Maceratese per fare i loro interessi? Non ci sto. Ho capito che questo matrimonio non poteva funzionare e da oggi andrò avanti da sola. Questo non significa che ritiriamo le promesse ambiziose fatte, anzi. E’ tutto confermato e oggi più che mai voglio portare la Maceratese nei professionisti”. La presidentessa chiede scusa ai tifosi per il comportamento strano avuto negli ultimi mesi: “Teloni voleva a tutti i costi mantenere il massimo riserbo su tutto quello che facevamo per creare attesa e aspettative. Io ho sbagliato a non far sapere più nulla ai tifosi e alla città. Anche sulla questione abbonamenti ho fatto un grande errore seguendo i suoi consigli. E dico già da ora che gli abbonamenti si faranno e le tessere si potranno prenotare già da domani sera all’Helvia Recina quando giocheremo la nostra prima amichevole contro la Torres.

Benfatto

Il capitano della Maceratese Mattia Benfatto

 

Mariella Tardella esce da questa storia più serena e combattiva che mai. La Maceratese ne esce consapevole di essere una società molto unita“. Nell’improvvisata conferenza stampa del post allenamento mattutino all’Helvia Recina, sono in tanti a prendere la parola a sostegno della presidentessa: “Parlo a nome della squadra e dico che tutti siamo con la dottoressa – dice il capitano Mattia Benfatto – Il gruppo è unito e quanto successo non influirà minimamente sul nostro lavoro. La presidentessa si è dimostrata coraggiosa e innamorata dei colori biancorossi. Noi faremo di tutto per onorare al meglio questa maglia e dare gioie ai nostri splendidi tifosi”. Anche mister Peppe Magi vuole dire la sua: “Dal mio punto di vista la situazione che si è venuta a creare è l’ideale per me. Purtroppo era chiaro che da una parte c’era chi pensava agli interessi personali e dall’altra chi al bene della Maceratese. Sono particolarmente contento degli sviluppi avuti dalla questione perchè avremo modo di lavorare molto più serenamente. Da parte mia la fine di questo capitolo mi regala ancora più entusiasmo per portare in alto questa società”. Giocatori esperti come Capparuccia e Garaffoni si schierano senza mezzi termini al fianco della Tardella: “Ci eravamo accorti di qualcosa che non andava – sottolinea Capparuccia – Avendo fatto chiarezza sulla situazione adesso siamo tutti più tranquilli e sereni. Noi porteremo in giro lo stemma della Maceratese e scenderemo in campo sempre per fare il massimo. Chiedo ai tifosi di starci vicino perchè è insieme a loro che vogliamo vincere”. L’esperienza di un difensore come Garaffoni sarà utilissima a questa squadra: “Sogno di portare la Maceratese tra i professionisti e farò di tutto affinchè ciò accada. I presupposti ci sono, noi siamo uniti e faremo il meglio che abbiamo per vincere sempre”. A testimonianza del fatto che il progetto di scouting e di migliorare il settore giovanile con l’affiliazione di altre società del comprensorio va avanti, rimane in sella anche Giovanni Ciarlantini: “E’ vero che sono arrivato alla Maceratese con Teloni ma i matrimoni non sempre vanno a buon fine. Sono arrivato a Macerata perchè stimolato da un bel progetto e adesso ci rimango volentieri a prescindere dal resto”. Con ogni probabilità i tre argentini Burgos, Capellino e Lazzarini saranno rispediti a casa ma l’immagine che ha dato la Maceratese da questa giornata importante è stata senza dubbio che la società ne è uscita più rafforzata che mai da questa vicenda.

Tardella

Maria Francesca Tardella

Maceratese (7)

Giovanni Ciarlantini

Magi

Mister Beppe Magi

Capparuccia

Silvestre Capparuccia

Garaffoni

Mirko Garaffoni

Maceratese (2) Maceratese (5) Maceratese (6) Maceratese (13) Maceratese (14) Maceratese (15)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X