Spitoni si traveste da Superman
Matelica, vittoria e 2° posto blindato

SERIE D - L'estremo difensore biancorosso, nel giorno del suo compleanno, si erge ad assoluto protagonista nella gara di Citta Sant'Angelo. Carucci ringrazia i suoi centrocampisti: contro la Renato Curi in gol Scartozzi, Lazzoni e Martini
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Filippo Spitoni, portiere del Matelica

Filippo Spitoni, portiere del Matelica

di Sara Santacchi

Spitoni vince da solo contro la Renato Curi Angolana che si conferma quell’osso duro dimostratasi all’andata. È infatti il numero 1 del Matelica, nel giorno del suo compleanno, a farsi il regalo più bello incorniciando una prestazione da applausi e salvando il risultato ripetutamente. Gli altri fanno il resto, concretizzando al massimo le occasioni create e portando a casa in questo modo l’intero bottino. La cronaca: prima emozione del match al 6′ quando Vespa prova la conclusione in area che Spitoni riesce a respingere con la gamba. All’11’ ci riprova l’Angolana: Vespa scambia con Giansante che si vede negare il gol da una parata da cineteca dell’1 ospite. Si fa vedere il Matelica al 13′ col pallonetto di Cognigni che finisce di poco alto. Quindi un minuto più tardi Scartozzi recupera palla fuori area e con un bel destro angolato infila alle spalle di Lupinetti l’1-0. L’Angolana non ci sta e ci prova con Isotti prima (al 24′) e Giansante poi (26′) ma è ancora Spitoni a evitare il peggio ai suoi. Miracoleggila al 32′ l’estremo difensore biancorosso sulla conclusione di Pagliuca, ma al 35′ non può niente sul tiro di testa di Natalini che infila di testa l’1-1. Sul finale l’occasionissisma di Vespa è neutralizzata ancora da Spitoni. La partita dei padroni di casa si chiude al 4′ della ripresa quando Spitoni miracoleggia ancora su Vespa, trattenendo la sfera sulla linea. È la giornata dei centrocampisti biancorossi. Il vantaggio arriva infatti ad opera di Lazzoni al 74′ che con un destro micidiale dalla distanza infila il 2-1. Piove sul bagnato per l’Angolana che resta in 10 per l’espulsione di Di Camillo. Un Matelica tanto cinico quanto concreto chiude definitivamente la pratica all’85’ quando Martini sullo sviluppo di un calcio d’angolo infila sul secondo palo il 3-1, gioendo per la sua prima marcatura. Tre punti che condannano gli abruzzesi, ma permettono al Matelica di andare a +3 sul Termoli mantenendo almeno per un’altra settimana ben saldo il 2° posto.

il tabellino:

RENATO CURI ANGOLANA: Lupinetti 5, Giammarino 6, Cancelli 6, Farindolini 6, Natalini 6, Di Camillo 5.5, Isotti 6.5 (59’Saltarini 6), Francia 6.5, Giansante 6.5 (61’Sborgia 5.5), Vespa 6.5, Pagliuca 5.5(80’Mendoza 5.5). All: Bordoni.

MATELICA: Spitoni 8, Colantoni 6, Tonelli 6.5, Scartozzi 6 (59’Martini 6.5), Gilardi 6.5, Ercoli 6, Mangiola 6, Lazzoni 6, Cognigni 5.5, Moretti 6 (46’Staffolani 6.5), Jachetta 6.5(21’Gadda 6). All: Carucci.

Arbitro: Andreini di Forlì.

Marcatori: 14′ Scartozzi, 35′ Natalini, 74′ Lazzoni, 85′ Martini.

Note: spettatori circa 300. Ammoniti: Farindolini, Francia, Vespa, Lazzoni, Tonelli, Di Camillo. Espulsi: Di Camillo all’80’. Angoli: 3-5. Recupero: 2’+4′.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X