Investito mentre esce dal ristorante,
muore 51enne

MACERATA - Tiziano Belardinelli, di Senigallia, è stato travolto da un furgone mentre camminava insieme ad un conoscente lungo il ciglio della provinciale 362, alla Cimarella, ed è morto sul colpo. Era un tecnico della Telecom. Secondo una prima ricostruzione il conducente dell'autocarro si era allargato per evitare un'altra auto
- caricamento letture

 

mortale_cimarella (1)

Il luogo dell’investimento

 

Tiziano Belardinelli

Tiziano Belardinelli

di Gianluca Ginella

Camminava insieme ad un suo conoscente a bordo della strada, dopo essere stato a pranzo al ristorante, quando è stato travolto e ucciso da un autocarro. La vittima è un uomo di 51 anni di Senigallia, Tiziano Belardinelli.

Aveva finito di mangiare alla trattoria la Cimarella, a Villa Potenza di Macerata, e si era avviato a piedi, con un conoscente, lungo la provinciale 362, che dalla frazione maceratese va in direzione di Appignano. L’uomo, Tiziano Belardinelli, tecnico della Telecom, oggi era venuto a Macerata per motivi di lavoro. Alle 14,15, dopo avere pranzato, si trovava a Villa Potenza e, lungo la provinciale 362, andava a piedi in direzione di Appignano. Ed è allora che alle sue spalle è giunto un furgone Mercedes, guidato da E. L., un 64enne di San Ginesio. Il furgone ha travolto in pieno Belardinelli, che è prima andato a picchiare contro il parabrezza del veicolo, poi è stato scaraventato a terra. Un urto terribile, che non ha lasciato scampo al 51enne, morto sul colpo. Sul posto sono intervenuti il 118 e la polizia stradale di Camerino. La dinamica dell’investimento è al vaglio della Polstrada. Secondo una prima ricostruzione di quanto accaduto, il conducente del furgone, che stava viaggiando in direzione di Appignano, venendo da Villa Potenza, avrebbe scartato un’auto che veniva in direzione contraria, allargandosi così verso il ciglio della strada. In questo modo travolgendo Belardinelli. Una dinamica, questa, che è ancora tutta da verificare da parte degli agenti della Stradale. Il funerale di Belardinelli non è stato ancora fissato. L’uomo lascia una moglie, Rossana, e un figlio, Alessio. Era molto attivo nella sua parrocchia, dove era solito organizzare eventi di carattere sociale. L’ultimo incontro riguardava il personaggio di don Milani.

(foto Cronache Maceratesi)

(Servizio aggiornato alle 20,20)

mortale_cimarella (9)

 

mortale_cimarella (10)

mortale_cimarella (3)

 

mortale_cimarella (2)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X