Luca Romozzi, manager Expedia
“I viaggi aprono la mente”

MACERATESI NEL MONDO/12^ puntata - Il giovane lavora per l'azienda leader di viaggi, vive a Londra e dice della sua Macerata: "Si può anche tornare ma prima bisogna aprire gli orizzonti. Solo quando sei fuori apprezzi veramente le nostre bellissime Marche"
- caricamento letture
Romozzi dubai

Luca Romozzi nel deserto degli Emirato Arabi

 

di Maria Cristina Pasquali

Nella gamma dei  giovani rampanti in giro per il  mondo spicca Luca Romozzi di nota famiglia maceratese. Presenta  un curricolo di studi di tutto rispetto. Maturità scientifica a Macerata. Bocconi a Milano e Master  in Turismo alla Ca’ Foscari per poi  diventare in poco tempo Commercial Manager per Expedia.com a Londra. Come molti sanno Expedia Inc.,  con sede legale in USA, è la società leader a livello mondiale nel settore del turismo e dei viaggi con un’ampia offerta di prodotti e servizi per i mercati business e consumer disponibili negli Stati Uniti ed in altri paesi del globo. Una posizione di lavoro che costituisce dunque un approdo  più che naturale per l’intervistato di oggi.  Sicuramente  poliglotta, avventuroso e curioso  di conoscere nuove realtà , Luca è  appassionato di viaggi e di spostamenti, insomma  un cittadino maceratese diventato cittadino del mondo a tutto tondo.

teatime

Con il tè delle cinque di pomeriggio

 

Da quanto tempo sei fuori Italia Luca? «Permanentemente dal novembre 2009, ma ho iniziato a dare un’occhiata al di fuori del Belpaese dal 1997 in occasione del mio primo viaggio studio a Londra»

Quale è stata la tua vita ed il tuo percorso di studi precedente?  «Tutto é iniziato dal mitico Liceo Scientifico Galileo Galilei a Macerata, con una pausa di 6 mesi durante il quarto anno per uno scambio culturale ad Adelaide, in Australia che naturalmente mi appassionò. Dal 2002 al 2006 ho frequentato l’Universitá Bocconi di Milano per poi iniziare un Master in Economia e Turismo all’ università Cá Foscari di Venezia (con sede nella bucolica Oriago di Mira, quindi altro che gondole e romanticismo, ma in piena campagna veneta… spettacolo vero!)»

In Thailandia

In Thailandia

 

Di che cosa ti occupi ora?  «Sono responsabile commerciale Emea per Expedia.com»

Ti trovi bene con la tua nuova vita all’estero?  «Si molto, anche se mi sono sempre trovato bene sia in Italia che all’estero nelle le mie “nuove vite”. Penso conti molto di più la consapevolezza di ciò di cui hai bisogno, più che la vita che ti può offrire una città.»

Quali sono i vantaggi della scelta di lasciare Macerata?

«Le infinite opportunità di accrescere il mio bagaglio culturale, aprire i propri orizzonti e sentirsi liberi di mente. Si può anche tornare a Macerata… ma per avere tutto questo devi lasciarla prima.»

Alla partita dell'Italia con l'amico Gianluca

Alla partita dell’Italia con l’amico Gianluca

 

So che ti sposti abbastanza per lavoro, ma la tua base è a Londra. Come vivi la città?  «Si, da piú di 4 anni vivo in uno dei quartieri più vibranti della città, Shoreditch, e per fortuna in meno di mezz’ora di bus sono al lavoro nel quartiere Angel (vicino Kings Cross)…mi piace fare la vita da villaggetto… ho i miei mercati, i miei posticini x il caffè, i miei amici e solo in rare occasioni mi sposto nella zona  west di Londra»

 

Quando viaggi per lavoro dove viaggi?  «Lavorando nel turismo viaggio un pò dappertutto in Europa. Poi, essendo responsabile per i mercati del Medio Oriente e Africa, mi muovo principalmente nei paesi del Golfo (Emirati Arabi, Qatar, Oman),  ma anche a Seattle negli USA dove ha sede Expedia»

 Luca RomozziChe impressione hai degli altri paesi? «Domanda difficile per chi per passione ama viaggiare, visto che ogni paese ti nasconde e ti regala emozioni diverse e sarebbe veramente troppo lungo parlare di tutti i posti che conosco… Per lavoro sono spesso a Dubai, mi piace viverla a piccole dosi, infatti é un concentrato di eccessi racchiuso in una bolla nel mezzo del deserto e poi il mio migliore amico Andrea (un’altro maceratese!) vive là. Ma al di sopra di tutto adoro l’Europa in tutte le sue diversità… non penso riuscirò a stancarmi… ma appena succederà mi piacerebbe poter scoprire il Sud America o l’Asia»

Con gli amici maceratesi

Con gli amici maceratesi

Nel futuro pensi di tornare a Macerata o in Italia?  «Mmm… Difficile dirlo, diciamo che ancora non ci ho pensato. Certo per ora non ho neppure motivi validi…»

Che cosa non ti piace della tua vita all’estero? Ti sei inserito bene? « Mi sono inserito molto bene ma se c’é una cosa che non mi piace sono le benedette “procedure” inglesi. Sono troppo “precisini”,  si il sole non c’é sempre, ma con la carica adrenalinica che ha la cittá a volte non te ne accorgi nemmeno»

Rimpiangi qualcosa dell’Italia o delle Marche? «Rimpiango il fatto di non aver esplorato più zone delle nostre bellissime Marche e dell’Italia. Purtroppo solo quando sei fuori le apprezzi di più e sento questa mancanza, ma nello stesso tempo, una volta all’estero, hai sempre quel prurito sotto i piedi di dover scoprire posti diversi dalle realtá che hai giá sperimentato o che credi di conoscere…  A volte mi  mancano gli amici, i paesaggi, “lo magná e la famijia”. Comunque ritorno a casa in media ogni 3 o 4 mesi»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X