Torna il sorriso in casa Civitanovese
Angolana superata con un gol per tempo

SERIE D - Al Polisportivo i rossoblu vincono 2-0 grazie alle reti di Pazzi e Forgione
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Civitanovese-Angolana (1)di Andrea Busiello

(fotoservizio di Ciro Lazzarini)

Un gol per tempo e la Civitanovese batte meritatamente la modesta Renato Curi Angolana. Non è stata una bella partita ma ai rossoblu va bene così perchè l’importante era vincere dopo un periodo nero (1 punto in 5 gare). Decisive le reti di Pazzi su rigore e quella di Forgione a metà ripresa, favorita dal clamoroso errore dell’estremo difensore abruzzese. Oltre ai gol, il pubblico del Polisportivo (poco a dire la verità, non superiore alle 300 unità) non si è di certo divertito visto che di emozioni se ne sono viste davvero poche nell’arco del confronto. Con i tre punti odierni i rossoblu si rimettono in carreggiata verso il treno play off che attualmente dista due sole lunghezze.

Civitanovese-Angolana (3)

LA CRONACA – Si comincia con il saluto della curva rossoblu verso Genny Bartolini, tifosa rossoblu scomparsa ieri dopo una lunga malattia. Primo tempo ricco di sbadigli e molto noioso. Di sicuro il terreno di gioco reso duro dalla pioggia non ha favorito gli interpreti in campo. Alla prima emozione la partita si sblocca. Corre il minuto numero 11 quando Pazzi riceve palla in area di rigore, si gira con un bel guizzo ma la sua maglia viene arpionata leggermente da Natalini. Per il direttore di gara non ci sono dubbi: è calcio di rigore, nonostante le proteste dei giocatori abruzzesi. Dal dischetto lo stesso Pazzi spiazza l’estremo ospite e porta i suoi in vantaggio 1-0. Fino alla fine del primo tempo non succede praticamente nulla. La Civitanovese si difende con ordine senza mai rischiare e lascia al solo Pazzi l’inventiva per il raddoppio. Sul finire di prima frazione, al 43′ ci prova Cancelli ma la sua conclusione viene deviata in corner da Squarcia. Si va al riposo con i rossoblu in vantaggio. Nella ripresa la partita è un pò più viva ed al 7′ i locali hanno la ghiotta chance di raddoppiare con Zivkov: bell’azione manovrata dei rossoblu con pallone che arriva allo straniero che da distanza ravvicinata spara sulla traversa a portiere battuto. Seppur in maniera timida la Renato Curi prova a fare la partita. All’11 conclusione alta sopra la traversa di Meloni e al 24′ il primo e unico tiro in porta della gara: ci prova Isotti dal limite dell’area ma Cattafesta è attento a mandare in corner. Al 25′ arriva il raddoppio della Civitanovese. Forgione fa partire un tiro centrale dal limite dell’area, il portiere Lupinetti si avventa sulla sfera ma la stessa gli passa clamorosamente sotto le gambe e lemme lemme si insacca in rete. Due a zero per i ragazzi di Jaconi e partita messa in archivio. Fino alla fine non succede più nulla. La Civitanovese non brilla ma raccoglie il massimo di quello che doveva raccogliere oggi al Polisportivo.

Civitanovese-Angolana (5)

il tabellino:

CIVITANOVESE: Cattafesta 6, Squarcia 6 (80′ Buonaventura sv), Schiavone 6, Tarantino 6, Comotto 6.5, Morbiducci 6.5, Boateng 6, Zivkov 6 (94′ Emiliozzi sv), Pazzi 6.5, Bolzan 6 (66′ Trillini 6), Forgione 6.5. All: Jaconi.

RENATO CURI: Lupinetti 4.5, Natalini 5.5, Cancelli 6.5, Di Camillo 5.5, Di Francia 5.5, Mendoz 6 (59′ Di Domizio 6), Fedele 6 (59′ Sanci 6), Farindolini 5.5, Colella sv (19′ Isotti 5.5), Vespa 6, Melone 6. All: Donatelli.

ARBITRO: Sartori di Este.

RETI: 11′ (rig.) Pazzi, 69′ Forgione.

NOTE: Spettatori circa 300. Ammoniti Squarcia, Bolzan, Forgione, Natalini, Melone.

Civitanovese-Angolana (2)

Civitanovese-Angolana (6)

Civitanovese-Angolana (4)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Donazioni
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X