Tares, Carancini replica a Silenzi

Il sindaco del capoluogo: "Un single a Macerata spende meno che a Civitanova"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Carancini“Silenzi assuma informazioni più precise sulla Tares dei maceratesi”. Parole del primo cittadino del capoluogo Romano Carancini. Nessuna volontà polemica – ci tiene a precisare – quanto piuttosto la voglia e l’orgoglio di ristabilire la verità. Stiamo parlando delle tariffe Tares: ieri nel corso di una conferenza stampa (leggi l’articolo) l’assessore all’ambiente e vicesindaco Giulio Silenzi ha ribadito come in realtà nonostante ci sia un aumento sulla tariffa, questo, sia il più contenuto a confronto con altri comuni della provincia di Macerata. Fra i comuni presi ed analizzati, oltre a Recanati, Senigallia e Tolentino c’è, appunto, il capoluogo. “Non mi interessa fare confronti – spiega Carancini – non è questo il mio obiettivo, piuttosto mi preme la correttezza dei numeri. Non è vero che da noi un single per un appartamento di 100 metri quadrati paga 225 euro come dice Silenzi, perchè abbiamo previsto una riduzione del 20% per questi casi e la cifra corretta è di 180 euro. Sono esatti invece i conteggi fatti per un nucleo familiare composto da due o quattro persone che pagano rispettivamente 245 euro e 280 euro”. La tariffa a Macerata infatti è pari a 1,86 euro a metro quadro, a cui va aggiunto per legge e uguale per tutti i comuni i 30 centesimi statali e il 5%. Un single a Civitanova spende 182 euro, a Macerata 180 euro, a Recanati 315 euro. “Un single a Macerata dunque spende meno che a Civitanova” – conclude Carancini.

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X