Civitanovese, la carica del “Comandante”
“Sensazioni positive, siamo pronti”

SERIE D - Mister Jaconi presenta la sfida di Coppa Italia in programma domenica al Polisportivo contro l'Amiternina: "Non siamo al top ma daremo tutto per onorare questa maglia"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Pazzi e Jaconi

Pazzi e Jaconi

di Laura Barbato

Finalmente il tempo del calcio d’agosto è finito, si riprende a fare sul serio e quando sulla panchina siede un certo mister Jaconi, non si può non essere entusiasti di ricominciare una nuova stagione. Si riparte e questa volta lo si fa sul serio, perché dopo un’estate travagliata domenica ci sarà l’esordio ufficiale dei rossoblù, in Coppa Italia, al Polisportivo contro l’Amiternina e chi meglio del mister Jaconi poteva raccontarci le sensazioni che accompagnano questa nuova avventura.

Mister quali sono le sensazioni, alla viglia di questa nuova avventura?
“Molto positive. E’ la terza volta che vengo alla Civitanovese, ma per me è sempre un onore e un piacere tornare qui perché Civitanova è sempre Civitanova”.

Anche se la stagione è alle porte, la dirigenza continua a muoversi sul mercato…
“Si, confermo che la dirigenza sta cercando qualche tassello di qualità da aggiungere alla rosa dei giocatori, anche se non è semplice perché in quel mese in cui si è ultimato il passaggio di proprietà della società le altre squadre si sono accaparrate i pezzi migliori e avevano già iniziato la preparazione”.

Finalmente si inizia a fare sul serio, come arriva la squadra a questo primo appuntamento ufficiale?
“ Normale, ci sono stati tanti provini, alcuni giocatori sono rimasti altri se ne sono andati, quindi non è stato ancora possibile trovare un’ intesa in una squadra totalmente nuova, inoltre la nostra preparazione non è ancora ultimata, lo sarà per l’inizio del campionato, ma dobbiamo ricordarci che siamo la Civitanovese e daremo tutto per onorare la maglia”.

Che avversario sarà l’Amiternina?
“ Loro hanno una partita in più sulle gambe, questo conta fino a un certo punto perché in questa fase è tutto nuovo e poi alla fine i conti si fanno sempre sul campo”.

Cosa ha pensato quando ha visto cosa vi riserva il calendario nelle prime giornate?
“ Di certo non è una partenza facile, ma meglio così. Vedremo subito di che pasta siamo fatti e se dovremmo correre ai ripari”.

Per la Civitanovese è l’anno zero, per Jaconi che anno sarà?
“ Anche per me lo è. Si tratta di una nuova sfida, in cui è tutto nuovo: dalla società, alla squadra, allo staff”.

L’obiettivo personale per questa stagione?
“ L’obiettivo è quello che mi pongo con i giocatori, ovvero di crescere. Lo staff e io in prima persona ci impegneremo affinché questa squadra totalmente nuova cresca, deve esserci una crescita costante e se ciò avverrà allora potremmo toglierci delle belle soddisfazioni”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X