Tolentino e Folgore Falerone
già in forma campionato

CALCIO D'ESTATE - Termina 2-2 l'amichevole del Della Vittoria. I cremisi recuperano dopo lo 0-2 della prima frazione di gioco
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Tolentino-Folgore

Tolentino e Folgore schierate in mezzo al campo

di Marco Cencioni

Finisce in parità l’antipasto del campionato di Eccellenza fra Tolentino e Folgore Falerone Montegranaro. Davvero una bellissima partita quella andata in scena questa sera al “Della Vittoria”, gara amichevole ma interpretata dalle due contendenti come se fosse uno scontro decisivo ai fini della classifica. Una prima parte di gara caratterizzata da una Folgore a tratti incontenibile, una seconda frazione in cui il Tolentino è cresciuto di intensità recuperando il doppio svantaggio. Questo il copione di un incontro piacevole e divertente, match che è davvero servito ai due allenatori per capire i pregi e i limiti delle rispettive squadre. Clementi, tecnico crèmisi, ha sperimentato il tridente, troppo leggero e mal supportato dal centrocampo nel primo tempo, più fisico e ben innescato da una linea mediana più di quantità nella ripresa. Stefano Cuccù, mister degli ospiti, ha visto i suoi esprimersi alla grande per una mezz’ora abbondante, per poi perdere mordente e distanze fra i reparti nella ripresa. Trovare la giusta combinazione tattica per i crèmisi, gestire a livello mentale un organico destinato a recitare un ruolo da protagonista per la Folgore: saranno questi i punti dove lavorare per i due allenatori che, se riusciranno a trovare la giusta formula, potranno far divertire le rispettive tifoserie.

CRONACA – Sono trascorsi appena 50 secondi quando Mandolini imbecca Cinotti in profondità, l’attaccante caracolla e poi si libera per il destro, palla alta. Ancora Tolentino al terzo minuto, l’under Romagnoli serve Mandorlini ma la conclusione dell’esterno finisce di molto a lato.  L’inizio dei cremisi è all’insegna del pressing alto sui portatori di palla avversari, cosi come da copione per una formazione schierata con il tridente. Alla prima occasione però, i biancocelesti trovano il vantaggio in maniera rocambolesca. Fallo di Fede su Viti, punizione dalla sinistra. Carboni arriva sul punto di battuta e approfitta di una dormita cremisi per crossare in fretta al centro, Ciotti anticipa Ludovisi ma scaraventa nella sua porta. Da questo momento fino alla mezz’ora della prima frazione, gli ospiti comandano l’incontro con grande autorevolezza, sfruttando il binario offensivo di sinistra per mettere alle corde la retroguardia crèmisi. Al decimo cross di Viti, la sfera si impenna, Ruggeri non si accorge dell’arrivo di D’angelo che gli ruba il tempo e di destro, dal vertice dell’area piccola, spedisce a lato chiudendo troppo il diagonale. Passano due minuti e tocca a Petrucci tentare la sortita offensiva, il cross arriva sulla testa di Rosa che, da buona posizione, non inquadra la porta. Il monologo ospite viene interrotto da un destro potente di Mandorlini al 15’, in tuffo Innamorati devia in angolo. Dopo un destro di Carboni dalla distanza (25’), respinto in tuffo da Carnevali, ci prova Petrucci (28’) con il destro a giro che però non impensierisce l’estremo locale. Il raddoppio è nell’aria e si concretizza al minuto 31 grazie ad un’ azione spettacolare della Folgore che con cinque passaggi trova la rete. Palmarini per Carboni, doppio triangolo fra i due che taglia a metà la linea di centrocampo crèmisi, sponda di Rosa per Palmarini che continua la progressione per poi servire il taglio di Ludovisi che, davanti a Carnevali, deposita facilmente in rete. Il primo tempo si chiude praticamente qui, con la Folgore che amministra senza troppi patemi il doppio vantaggio e il Tolentino che ci mette tanta voglia ma non trova la giusta fluidità di manovra. Nella ripresa la girandola di cambi scuote il Tolentino che entra in campo con un piglio diverso. Al 47’ è il neo entrato Iori, al termine di una bella iniziativa personale, a servire Frinconi ma il diagonale da posizione invitante si perde sul fondo. Il Tolentino continua a premere e al 61’ sfiora il gol con Iori di testa, per poi accorciare le distanze al 64’grazie ad una perla balistica di Kakuli che, servito da un indomito Mandolini, salta Sahko e scarica imparabile in rete. Un minuto più tardi ancora Kakuli protagonista: l’under crèmisi ruba la palla a Carboni e serve Iori che tenta di piazzare il destro a fin di palo, ma la palla esce di un nulla a Cinquegrana battuto. La Folgore prova a farsi vedere in contropiede al 74’ con il neo entrato Procaccini che serve Rosa, ma il destro termina alto. Nei dieci minuti finali è un vero e proprio assalto crèmisi, guidato dai migliori in campo per i padroni di casa, e cioè gli under Kakuli e Iori. Prima Mandorlini brucia Paoluzzi e, a tu per tu con Cinquegrana, tenta in tocco sotto ma l’estremo ospite devia in angolo con l’aiuto del palo. Poi ancora Kakuli protagonista, ma il suo potente sinistro dal limite viene deviato in angolo dall’attento numero uno ospite. Sugli sviluppi del corner infine, è Iori a trovare il colpo di testa decisivo per fissare il risultato sul 2 a 2. Lo stesso Iori potrebbe trovare anche il gol del clamoroso sorpasso a tre minuti dalla fine, ma il suo destro velenoso sfiora il montante e termina a lato. Finisce in parità, con le due squadre che raccolgono gli applausi dei duecento spettatori presenti. Sia in casa crèmisi, che in quella ospite, si pensa che il campionato che sta per iniziare sarà foriero di soddisfazioni.

il tabellino:

TOLENTINO (4-3-3): Carnevali; Fede (12’s.t. Ciavaroli), Ciotti (1’s.t. Bergamini), Nicolosi (20’s.t. Borgiani),  F.Ruggeri (41’s.t. Staffolani); Frinconi (12’s.t. Mercuri), Minopoli (41’s.t. Balestra), Romagnoli (1’s.t. Kakuli); Bernabei (1’s.t. Iori); Cinotti (30’s.t. Barabucci), Mandorlini. All.: Clementi.

FOLGORE FALERONE MONTEGRANARO (4-4-2): Innamorati (40’ p.t. Cinquegrana); Palmarini (15’s.t. Paoluzzi), Mengo (15’s.t. Sahko), Sensi (15’s.t. Gobbi), Viti; D’angelo (1’s.t. Troli), Carboni (25’s.t. Paoletti), Hamed (33’ s.t. Barbaresi), Petrucci; Rosa (30’s.t. Santarelli), Ludovisi (25’s.t. Procaccini). All.: Cuccù.

Arbitro: Nicosia di Macerata (Lalla – Traino).

Reti: 5’ p.t. autorete di Ciotti, 31’ p.t. Ludovisi, 19’ s.t. Kakuli, 39’ s.t. Iori.

Note: Spettatori: 200 circa. Angoli: 9 – 2. Ammoniti: Sensi, Troli. Recupero: 1’+ 2’



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X