B-Chem: battere Reggio Emilia per raggiungere la salvezza in anticipo

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Fabio Muzio

Fabio Muzio al servizio

Conquistare la salvezza matematica con largo anticipo tra le mura amiche e riscattare la prestazione opaca offerta in Emilia Romagna nel girone d’andata. Sono questi i propositi di una motivatissima B-Chem Golden Plast che domani (domenica 10 marzo alle ore 18) affronterà al PalaPrincipi la Conad Reggio Emilia nel ventiquattresimo turno di regular season della serie A2. Gli emiliani potrebbero anche accarezzare l’idea di cavarsela con un successo esterno al tie-break, risultato positivo per entrambe le formazioni, ma il sestetto di coach Gianluca Graziosi farà di tutto per conquistare il bottino pieno. Alla Conad servono solo due punti per l’accesso automatico ai playoff promozione, mentre il Volley Potentino, forte delle 9 lunghezze di vantaggio nei confronti di Loreto, blinderebbe la permanenza nella categoria con un solo punticino. La mentalità biancazzurra non prevede la voce “accontentarsi” nel proprio vocabolario. Reduci dal turno di riposo obbligato nella decima giornata di ritorno, ma ancora memori dell’eccellente exploit di due settimane fa a Padova, i giganti potentini scenderanno in campo per disputate un match aggressivo cercando di mettere sotto pressione gli avversari fin dall’inizio. Naturalmente non sarà una passeggiata. Gli uomini di Cantagalli hanno qualità da vendere e giocano con malizia anche in trasferta, ma sono reduci dalle sconfitte rimediate in quattro set con Monza e Molfetta. All’andata Potenza Picena non ha saputo sfruttare i due infortuni ravvicinati di Grassano e Curti steccando il terzo set a due palloni dal traguardo. Così Reggio si impose al quarto parziale. Sbagliando s’impara. A giudicare dall’ottima seconda parte di stagione di capitan Zamponi e compagni sembra proprio che la lezione sia servita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X