“No all’elettrodotto” dai cittadini di San Ginesio

Chiesto un Consiglio straordinario per assumere una posizione netta che escluda il passaggio sul territorio
- caricamento letture
elettrodotto san severino 2

L’incontro pubblico di venerdì scorso a San Severino

 

Si allarga la schiera degli oppositori alla costruzione dell’elettrodotto Fano-Teramo, oggetto di incontri e approfondimenti in questi ultimi giorni. Dopo San Ginesio (leggi l’articolo)  tecnici, politici e cittadini si sono confrontati a San Severino (guarda il video) e il consigliere regionale Francesco Massi ha presentato una mozione che impegna la giunta “ad assumere tempestivamente ogni utile ed efficace iniziativa per il confronto necessario con Terna per l’obiettivo di  individuare soluzioni alternative al percorso della linea e per porre limiti alla portata della linea stessa”. I cittadini di San Ginesio si pongono in una posizione ancora più netta con la costituzione di un comitato che ha depositato in Comune un documento con centinaia di firme per chiedere con un consiglio comunale straordinario ai propri rappresentanti di adottare “atti di dissenso all’elettrodotto e non di concertare con la Comunità Montana dei Monti Azzurri, la Provincia di Macerata, la Regione Marche e la Terna Spa,  il percorso ideale in termini di funzionalità complessiva

prt. lettera 25.01.2013

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X