Spacca lancia a Civitanova la “Città regione”
Solazzi: “I partiti senza partecipazione implodono”

Convegno bipartisan al Cosmopolitan. All'incontro voluto da Marinelli presenti anche Marangoni, Massi e Pieroni
- caricamento letture

 

convegno-spacca-cosmopolitan-foto-ciro-lazzarini

 

di Laura Boccanera

(foto di Ciro Lazzarini)

“Nessuna dietrologia dietro questo incontro, solo la voglia di riformare la politica”. Parte da Civitanova un cambiamento i cui obiettivi ancora sono difficili da intuire, ma che probabilmente cambieranno la conformazione e l’assetto della Regione, almeno dal punto di vista partitico. Il convegno bipartisan “Pronti per il cambiamento” che si è tenuto a Civitanova, organizzato da Erminio Marinelli e che aveva fra i relatori il governatore delle Marche Gian Mario Spacca e Vittoriano Solazzi, ha suscitato non poche curiosità e perplessità fra l’ambiente politico e partitico, dell’una e dell’altra parte. Ma i protagonisti smentiscono che “sotto ci sia qualcosa” anche se, forse, si guarda già alla prossima scadenza elettorale regionale. Supposizioni da dietrologisti o intenti riformatori dietro le parole di Spacca e Solazzi? La platea però ha risposto e la politica partitica si è ritrovata al Cosmopolitan (in numero maggiore gli esponenti di centrodestra, tra gli amministratori comunali solo il presidente del consiglio Ivo Costamagna). Ad aprire il tavolo delle discussioni è stato Spacca: “è un momento per ritrovarsi fuori dalle aule e dagli sterotipi o ruoli che ciascuno riveste, perchè è necessario in questa partita giocare con un modulo nuovo e il cambiamento va gestito ordinando le 4 nuove varianti di velocità, dematerializzazione dei processi, devolution e globalizzazione”.

convegno-spacca-cosmopolitan-foto-ciro-lazzarini-1 Il governatore spiega come il modello Marche sia da rinnovare: “il vero modello Marche non è solo una collaborazione politica, ma è il modello della città regione, dove non si guarda più ai municipalismi, ai localismi, ma occorre percepirci come un sistema”. Per fare un esempio Spacca tira in ballo la sanità (tra il pubblico anche Ciccarelli e Bordoni) spiegando come la riforma del sistema sanitario sia l’emblema di questi accentramenti di specificità e riorganizzazioni: “in tutte le Marche non dovranno esistere più di 9 o 10 presidi ospedalieri rispetto ai 44 attuali. Non si deve guardare ai numeri, ma al servizio erogato, coniugando le varie realtà in maniera armonica e non come una sommatoria. Questa la sfida che abbiamo davanti, ecco perchè non si deve guardare a questo incontro con preoccupazione”. Tra i relatori che hanno preso la parola anche Enzo Marangoni (gruppo consiliare Popolo e territorio), Moreno Pieroni (Nuovo Psi), Francesco Massi (Pdl). Vigoroso l’intervento di Solazzi che ha presentato recentemente una legge elettorale che “rimette al centro la persona, che può presentarsi portando 100 firme, senza essere iscritto ai partiti”. Una legge che “può dare impulso alla partecipazione” l’ha definita Marinelli durante la presentazione. “Ho ricevuto valanghe di telefonate di gente preoccupata che addirittura la mia proposta di legge fosse propedeutica ad un percorso che inizia stasera qui. No, ma questa paura è un segnale di chi teme il cambiamento”.

convegno-spacca-cosmopolitan-foto-ciro-lazzarini-2La riflessione sulla politica del presidente del consiglio regionale parte dalla crisi in atto: “una crisi che è strutturale, che non ha niente di transitorio e la politica è inadeguata. Non si possono ottenere risultati nuovi utilizzando i vecchi strumenti. E’ da pazzi credere che ad una crisi straordinaria si risponda con strumenti ordinari. E la politica è mancata, occorre tornare alla politica con la P maiuscola che non parla in modo impersonale. Abbiamo una missione che non è più la strutturazione nei partiti che parlano a voce sola, dove se la si pensa in modo differente si viene bannati per lesa maestà. I partiti senza partecipazione imploderanno. Io voglio rompere questa schema e voglio cominciare da questa regione”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X