Nuove professioni: la Confesercenti
forma otto Wedding Planner

MACERATA - Concluso il primo corso per diventare operatrici nel settore dell'organizzazione di matrimoni
- caricamento letture

 

wedding-planner1

Il gruppo con le nuove wedding planner

 

di Carmen Russo

Il giorno del matrimonio è il giorno più importante nella vita di una coppia. È il giorno in cui nasce la famiglia, il giorno che si ricorderà e racconterà con tanto amore e un po’ di nostalgia ai propri cari, ai propri figli e si sa: dev’essere perfetto. Ma è anche il giorno in cui sorgono tutti gli imprevisti del caso. E se il ristorante chiudesse inaspettatamente? E se il vestito si strappasse? Come si fa se arrivano parenti inattesi o se il fioraio sbaglia a segnare la data? E se la torta non è quella ordinata mesi prima? La soglia tra l’immensa gioia e il disastro più totale è labile nei giorni con più aspettative come il giorno in cui ufficialmente nasce una famiglia.

Da oggi, però, non è più un problema insormontabile grazie all’aiuto di Serena Albanesi di Castelfidardo, di Antonella Borraccini di Fermo, di Silvia Carducci di Corridonia, di Giulia Ciccarelli e Cristina Sampaolesi di Macerata, di Gloria Galeassi di Moie di Maiolati, di Eleonora Pettinari di Tolentino e di Monica Urbani di Montecassiano, le “neodiplomate” in Wedding Planning che opereranno nel territorio marchigiano. Queste giovani professioniste hanno partecipato ad un corso formativo promosso da Confesercenti di Macerata che ha l’occhio sempre vigile sul mercato globale e dunque sulle sue ripercussioni nelle realtà regionali. L’associazione ha valutato il fatto che, sebbene le statistiche affermino che ci si sposa di meno qui in Italia, il matrimonio è un evento che non può essere sottovalutato, né bollato come obsoleto. L’odierna realtà in cui entrambi i partner lavorino è un motivo di rallentamento – e a volte di rinuncia- nella preparazione di una cerimonia che non si svolge solo nel fatidico giorno, ma che necessita di iter lungo e meticoloso che spesso non può essere seguito con pazienza. Ed è proprio qui che si inseriscono le “programmatrici di matrimoni”, figura già molto avviata oltreoceano. Dal particolare al generale, queste lavoratrici si occupano di tutti, ma proprio tutti, gli aspetti di una cerimonia degna di questo nome. Il matrimonio è pur sempre uno spettacolo e come in ogni spettacolo che si rispetti alle spalle c’è un fremente backstage. Così, dietro le quinte è possibile notare, a ben guardare, un’impeccabile figura che ha sotto controllo tutto ciò di cui, poi, si parlerà a “fine spettacolo”: luci, bomboniere, musica, cibo e tanto altro. Proprio sul cibo è stato attuato un percorso enogastronomico che abbraccia i prodotti locali, a chilometro zero e a stagionatura ideale, per rendere né banale né abituale il tanto atteso –dagli ospiti in particolare- pranzo di nozze.

Grazie a validi insegnanti (Biocchi Aurelio per l’ abbigliamento; Bottacchiari Alessio per la ristorazione; Centioni Fabrizio per la fotografia; Eugeni Diana per la musica; Eugeni Renzo per il parrucco; Lumachini Francesca per gli aspetti Giuridici; Palazzini Michela per il trucco; Perroni Daniela per la location; Romagnoli Luca per le relazioni pubbliche, cerimoniale e galateo; Samperna Simone per gli aspetti economici; Staffolani Valentina per la comunicazione e Tentella Federica per la scenografia) le allieve sono state istruite su come rendere al meglio, in minor tempo possibile e con maggior risparmio quello che altrimenti sarebbe un enorme dispendio di energie.

Molte hanno considerato anche l’aspetto “sentimentale”  del lavoro: <<Aiutare qualcuno ad essere felice, riposato nei giorno più importante è una grande emozione!>> dice Monica. <<Ma è anche un modo per esprimere a 360 gradi se stesse attraverso la creatività, la preoccupazione e affrontare con serenità i problemi, anche i propri.>> aggiunge Eleonora. Alcune di loro già lavorano attivamente nel settore, altre hanno in progetto di cooperare, tutto il necessaire per “sposare” felicemente questo lavoro.

E se alla prossima cerimonia nuziale a cui parteciperete vi sembrerà  di vedere ovunque la stessa persona come un deja vu, be’ non lasciatevi prendere dalla soggezione, ma dalla suggestione!



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X