Matelica inarrestabile, è vetta solitaria
Sorridono Potenza Picena e Trodica

IL PUNTO SULLA PROMOZIONE - Nel girone A la formazione di mister Spuri Forotti ha tre punti di vantaggio sulla sorpresa Apiro. L'Aurora Treia non smette di stupire e blocca la capolista Pagliare
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Matelica

Il Matelica continua a volare

di Federico Bettucci

Guardano tutte le altre dall’alto verso il basso. Matelica e Apiro si aggiudicano in casa con lo stesso identico score di 2-0 (entrambe con una rete per tempo) gli attesissimi scontri al vertice del girone A di Promozione e si assestano in prima ed in seconda piazza. Il primato dell’inarrestabile compagine allenata da Spuri Forotti si è ancor più consolidato. Merito proprio dell’Apiro, capace di affondare con il più classico dei punteggi l’Atletico River Urbinelli, che ora anche vincendo le due gare in più da disputare andrebbe al massimo a far compagnia al Matelica capolista a quota 50. I veri inseguitori, per il momento, sono gli apirani, trascinati dai gol di Meroueh e Bufarini, su assist rispettivamente di Cauti e Scaloni, contro i temibili pesaresi. I finalizzatori del Matelica, vittorioso sul quotato Real Metauro, sono Sparvoli (sugli sviluppi di un angolo) e Piciotti (servito da Jachetta). Nel week end dei 2-0 casalinghi ecco quelli di Potenza Picena e Vis Macerata nel girone B. I giallorossi si rivelano i più lesti a sbrigare la pratica, visto che Verdolini e Santoni chiudono i conti nel giro di un quarto d’ora contro l’Avis Ripatransone lanciando la truppa potentina a quota 49 (meno 1 dalla Folgore Falerone seconda). La Vis va invece a segno con Rapacci dopo 10 giri di lancette e con Gentili su calcio di rigore appena trascorsa l’ora di gioco: quinto posto in graduatoria, più 1 sul Porto Sant’Elpidio prossimo avversario in riviera. L’Aurora Treia non smette di stupire. Pandolfi infatti al 91’ agguanta il Pagliare, che già da settimane marcia spedito verso l’Eccellenza: 1-1 interno, e la neopromossa è l’unica formazione del raggruppamento a non aver mai alzato bandiera bianca al cospetto della prima della classe. Il Portorecanati impatta 1-1 a Montegiorgio con gol di Muratori e vede ancora la zona che vale l’appendice dei playoff, distante 4 lunghezze. Trodica-Porto Potenza viene decisa da un rigore di D’Angelo nel quarto d’ora finale (1-0), mentre la Monteluponese non sbaglia più un colpo: Croceri dal dischetto piega di misura (1-0 anche qui) il Porto Sant’Elpidio. In coda il Chiesanuova porta via un punto da Montottone, dove bisognava innanzitutto non perdere. Il sigillo che vale la spartizione della posta è di Rango al minuto numero 35. Delle 7 squadre che precedono la Vigor Pollenza, che ha riposato, 5 hanno perso e 2 pareggiato (proprio Montottone e Chiesanuova nel faccia a faccia). Male non è andata, per i pollentini.

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Latini (Allenatore Apiro). Decima vittoria casalinga, nessuno ha fatto meglio. Ma soprattutto, malgrado l’emergenza difensiva, tre punti nello scontro diretto e un bellissimo secondo posto in graduatoria. La matricola terribile non intende fermarsi proprio ora, sul più bello.

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA:
1 – Morello (Vis Macerata)
2 – Santinelli (Monteluponese)
3 – Sparvoli (Matelica)
4 – Muratori (Portorecanati)
5 – Pandolfi (Aurora Treia)
6 – Meroueh (Apiro)
7 – Piciotti (Matelica)
8 – Verdolini (Potenza Picena)
9 – Gentili (Vis Macerata)
10 – Santoni (Potenza Picena)
11 – Bufarini (Apiro)
Allenatore: Latini (Apiro)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X