Robur sempre più in fuga
Bisonni protagonista, tris al Pausula

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN TERZA - I ragazzi di mister Soldini vincono 3-1 e continuano la marcia solitaria in vetta alla classifica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
TOMMY-SABBATINI-ROBUR1-275x300

Il capitano della Robur Tommaso Sabbatini

di Luigi Labombarda

Prosegue la marcia della Robur Macerata in vetta al girone I di Terza categoria, che nell’anticipo della 4° giornata di ritorno supera per 3-1 la Nuova Pausula. Un risultato in qualche modo bugiardo perchè i più brillanti in campo si sono dimostrati gli ospiti, più intraprendenti e grintosi, mentre i padroni di casa hanno giocato al piccolo trotto, poggiandosi sulle loro peculiarità di possesso palla e precisione nei passaggi, e tanto è bastato per conquistare i tre punti. Dopo un primo tempo in sostanziale equilibrio, nel finale di frazione la Robur sigla le prime due reti che incanalano il match a proprio favore. Nella ripresa la scena è prevalentemente della Nuova Pausula, che però non riesce ad impensierire seriamente Lattanzi, subisce la terza rete roburina in contropiede e solo nel finale di gara riesce a segnare la rete della bandiera. Per la Robur è la settima vittoria casalinga, mentre per i corridoniensi è la terza sconfitta stagionale, seconda consecutiva.

LA CRONACA – Assente mister Gabriele Soldini per motivi personali, sulla panchina della Robur c’è Davide Paesani che dispone un 4-3-3, con Bisonni, Mugianesi e Thomas in attacco; mister Flaviano Luciani invece opta per il 4-2-3-1, con Pallotta punta centrale supportato da Ciucci, Pierantoni e Taglieri. La Robur cerca subito di portare la gara sui propri binari: all’8′ uno scambio rapido tra Thomas e Bisonni porta quest’ultimo in area ma va a terra, contrastato da un difensore avversario. L’arbitro lo ammonisce per simulazione. Al 13′ destro potente di Pierantoni da fuori area, Lattanzi si oppone in maniera splendida distendendosi verso l’angolo alto e mandando la sfera in corner. Al 16′ Bisonni affonda rapidamente in area avversaria, saltando i difensori in velocità, e prova un tocco morbido ad aticipare Trillini in uscita: la palla sfila fuori di un soffio. Al 21′ sale Di Girolamo a destra fino alla linea di fondo e serve all’indietro l’accorrente Pierucci, il suo destro finisce di poco a lato. Al 25′ rapido uno-due di Thomas con Sabbatini, che gli restituisce palla in area di rigore: il dominicano conclude di controbalzo spedendo però il pallone poco lontano dallo specchio della porta. Al 38′, all’ennesimo affondo roburino, la gara si sblocca: il sinistro di Luca Moretti, con la deviazione decisiva di Marinangeli che spiazza Trillini, firma l’1-0. Dopo un tentativo da lontano al 42′ di Illuminati, parato da Trillini, al 45′ c’è il raddoppio. Thomas s’invola verso Trillini, Marinangeli lo stende in area e l’arbitro assegna il calcio di rigore: dal dischetto Bisonni fa 2-0. La ripresa si apre con un colpo di testa di Mugianesi al 48′, fuori di poco, mentre al 52′ una discesa indisturbata di Thomas sulla fascia sinistra termina con una conclusione alta sopra la traversa. Cresce la Nuova Pausula, che intanto ha spostato il suo baricentro in avanti inserendo forze fresche: intorno al 55′ due conclusioni da lontano di Sileoni e Taglieri hanno poca fortuna, mentre al 61′ il colpo di testa di Pallotta, su cross di Di Girolamo, è alto di pochissimo. Non si esaurisce la spinta della Nuova Pausula: al 62′ Taglieri trova un corridoio, facendo arrivare la palla a Malatesta, la cui conclusione però finisce fuori. La Robur però non sta a guardare: contropiede di Giuggioloni sulla sinistra, palla in mezzo all’area per Bisonni che controlla e sigla il 3-0 Robur. La Nuova Pausula non si arrende e continua a macinare il suo gioco, fino a realizzare il gol del 3-1 all’81’: Torre serve un bel pallone a Rosini, che supera la difesa presa di sorpresa e mette alle spalle di Lattanzi. C’è ancora un’opportunità per la Robur all’84’: Giuggioloni lancia Bisonni per vie centrali, l’attaccante controlla e serve Moretti a rimorchio, il cui tiro è bloccato da Trillini. Nel finale la Nuova Pausula prova a riaprire il match, approfittando di una Robur rimasta in 9 (espulso Moretti, fuori Clementoni per problemi fisici a cambi esauriti), ma produce solo una conclusione di Rosini parata da Lattanzi. Peccato per gli ospiti, che avrebbero meritato qualcosa in più, ma l’implacabile Robur non ferma la sua marcia anche col motore al minimo di giri.

IL MIGLIORE: Luigi Pierini (Robur Macerata). In una Robur con molti trequartisti e con diversi elementi giù di condizione, tocca come sempre all’esperto centrocampista gestire i palloni, sopperendo con maestria all’inferiorità numerica nella zona nevralgica del campo.

il tabellino:

ROBUR MACERATA: Lattanzi 6,5, Carlini 6, Illuminati 6, Pierini 7 (dall’85’ Clementoni sv), Ranzuglia 6, Soldini 6,5, Bisonni 7 (dall’87’ Monaldi sv), Sabbatini 6,5 (dal 75′ Ricci sv), Moretti 6, Mugianesi 6 (dal 71′ Domizi sv), Thomas 6,5 (dal 61′ Giuggioloni 6,5). A disp. Coku, Ciccarelli. All. Soldini.

NUOVA PAUSULA: Trillini 6, Di Girolamo 6,5, Cingolani 6, Sileoni 6 (dal 74′ Pierucci D. sv), Marinangeli 5, Perugini 5,5, Ciucci 6 (dal 46′ Torre 6,5), Pierantoni 6 (dal 46′ Malatesta 6), Pallotta 6 (dal 73′ Rosini 6), Taglieri 6,5 (dal 93′ Gjergji sv), Pierucci 6. A disp. Capponi, Cipriani. All. Luciani.

ARBITRO: Travaglia di Ascoli Piceno

RETI: 38′ Marinangeli aut., 45′ rig. e 68′ Bisonni, 81′ Rosini (NP).

NOTE: angoli 1-2. Ammoniti Bisonni e Giuggioloni (Robur), Marinangeli e Pierucci (Nuova Pausula). Espulso al 93′ Moretti (Robur) per proteste. Recuperi 1’p.t. – 5’s.t.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X