Settempeda corsara a Villa Potenza
Decisivi Mulinari e Magnani

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN PRIMA - Ai locali non basta la rete di Maccaroni. L'Helvia Recina perde 2-1
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

DSCF1035_1512x1008-300x200

di Andrea Busiello

Una Settempeda arcigna e compatta vince 2-1 a Villa Potenza contro l’Helvia Recina in una sfida incerta fino all’ultimo istante. La formazione di mister Saltari si impone grazie alle marcature griffate da Mulinari e Magnani nel corso della prima frazione di gioco. Inutile il forcing finale degli arancioni di casa che trovano la rete con Maccaroni al 29′ della ripresa ma non riescono a trovare un pareggio che alla fine sarebbe stato ampiamente meritato. I padroni di casa recriminano giustamente per aver subìto il secondo gol in una posizione di netto off side di Magnani non ravveduta dal direttore di gara. Andiamo alla cronaca della sfida. Nel primo tempo pronti via e subito Settempeda in vantaggio: al minuto numero 8 punizione scodellata in area dalla destra e Mulinari (atleta nettamente di altra categoria) di testa insacca alle spalle dell’incolpevole Cingolani il pallone del vantaggio biancorosso. Siamo al 13′ quando è ancora Mulinari a sfiorare il 2-0: tiro da dentro l’area ribattuto per ben due volte da Lancioni che salva la baracca. Dopo un avvio choc, l’Helvia Recina si riprende e sfiora il pareggio. Al 23′ Agnetti dal limite tira fuori di poco; al 31′ ci prova Pietrella con Corvino che è bravo a neutralizzare. Al 45′ l’episodio ampiamente contestato (a ragion veduta) dai locali. Pallone in profondità per Magnani che sembra in fuorigioco, la difesa dell’Helvia si ferma ed il numero 9 ospite tira da 25 metri. Palla alle spalle di Cingolani (non del tutto esente da colpe). E’ il gol dello 0-2 che manda tutti negli spogliatoi. Nella ripresa è un monologo dei locali alla ricerca del gol. Al 21′ la Settempeda rimane in 10 per l’espulsione di Appignanesi per doppia ammonizione (esagerato il primo giallo). Il forcing dell’Helvia si tramuta in gol al 29′ quando Maccaroni in mischia gonfia la rete. Nell’ultimo quarto d’ora gli uomini di mister Gasparrini ci provano in tutte le maniere ma la retroguardia ospite fa buona guardia ed alla fine può esultare per una vittoria sofferta ma pensatissima in chiave play off.

DSCF1041_1512x1008-300x200

IL MIGLIORE IN CAMPO: Matteo Mulinari (Settempeda). Realizza il gol dell’1-0 e fa notare come sia un giocatore di tutt’altro pianeta per questa categoria. In difesa in ogni disimpegno c’è sempre lui. Bravo di testa e nell’anticipare i diretti avversari, riesce a giocare molto bene anche palla a terra. Il centravanti dell’Helvia Agnetti, nonostante la tanta abnegazione, questa notte potrebbe sognarsi il suo marcatore diretto. E se il sogno non fosse troppo bello la motivazione è scontata…

il tabellino:

HELVIA RECINA: Cingolani 5.5, Cirilli 6, Lancioni 6, Gigli 5, Martarelli 6, Zamponi 5.5 (39′ Maccaroni 6.5), Pietrella 5.5 (78′ Bellesi sv.), Marino 5 (64′ Sarasibar 6.5), Agnetti 5.5, Ingarao 6.5, Piccini 5. All: Gasparrini 5.5.

SETTEMPEDA: Corvino 6.5, Piccinini 6, Carbone 6, Gheroni 6.5, Miconi 5.5, Mulinari 8, Montanari 6 (86′ Piccini sv.), Appignanesi 5, Magnani 6.5 (73′ De Angelis sv.), Ruggeri 6, Fattori 6 (68′ Teloni sv.). All: Saltari 6.5.

ARBITRO: Tidei di Fermo.

RETI: 8′ Mulinari, 45′ Magnani, 74′ Maccaroni.

NOTE: spettatori circa 150. Espulso Appignanesi al 66′. Ammoniti Cingolani, Cirilli e Martarelli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X