Il Pd guarda Civitanova
“con gli occhi di un bambino”

Il segretario Silenzi glissa sulle prossime elezioni: "Vogliamo prima parlare dei problemi della gente"
- caricamento letture
silenzi

Giulio Silenzi

di Laura Boccanera 

Riparte dai giovani il Pd, è proprio il caso di dirlo, visto il tema dell’incontro di domani sera presso la sala Cecchetti della Biblioteca Zavatti dal titolo “La città vista con gli occhi di un bambino”. Il dibattito sarà la prima delle iniziative organizzate dal Pd per capire le esigenze dei quartieri partendo dai problemi dei più piccoli. L’incontro è la sintesi delle tesi raccolte nel forum del partito, composto da mamme ed insegnanti sulle nuove esigenze della città dal punto di vista locale. “Tutti già parlano di elezioni, candidati, coalizioni rimanendo ancorati ai personalismi, noi parliamo dei problemi della gente per capire in maniera concertata quale sarà il futuro e l’aspetto che vogliamo dare a Civitanova” – dice Silenzi glissando ogni altra domanda o questione aperta sulle prossime elezioni – abbiamo costituito un forum, vogliamo valutare proposte per costruire con la città il nostro futuro programma politico proprio partendo dai quartieri”. “Spesso quando si guarda il contesto urbano con gli occhi di un bambino – ha detto Lidia Iezzi architetto e mamma del coordinamento del Pd si scoprono molte cose, se un gioco è progettato male o se verrà utilizzato da quel bambino, come migliorare i propri spazi o il verde. Con questa iniziativa e con degli esperti ragioneremo attorno a questi temi”. Ad introdurre i lavori saranno la coordinatrice del Partito Democratico di Civitanova, Lidia Iezzi, madre di due bimbe e lo psicologo-psicoterapeuta Vincenzo Luciani. Parteciperanno Lorenzo Bocchese vice presidente nazionale arciragazzi, Giorgio Barbatelli, docente universitario educatore scout, Sara Giannini, assessore regionale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X