Verso Tolentino-Maceratese
Giandomenico presenta la sfida

ECCELLENZA - Si avvicina il tanto atteso derby di domenica al Della Vittoria. Oggi la campana biancorossa, domani quella cremisi
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

giandomenico-3-300x226GUARDA IL VIDEO

di Andrea Busiello

Mancano ancora diversi giorni alla sfida tra Tolentino e Maceratese ma la posta in palio è elevata e su ambo i fronti è inevitabile pensare già alla gara di domenica del Della Vittoria. Nel frattempo la società biancorossa comunica che sono ancora disponibili i tagliandi per assistere al derby: i biglietti sono disponibili presso la sede di via Ungaretti  88, dalle ore 16.30 alle ore 19.30. La prevendita si concluderà venerdì 25 alle ore 13. Per qualsiasi informazione rivolgersi presso la sede o telefonare al numero 0733/291533. Anche l’associazione “La Sportiva” effettua la prevendita dei biglietti per la gara di Tolentino. I punti vendita sono il “Piccolo bar del Corso”  in Corso Cairoli, n.171 e l’edicola “Day by day” in Corso Garibaldi, n. 82. La prevendita terminerà venerdì 25 alle ore 16. Siamo alla quattordicesima giornata di campionato, ma la nostra opinione è che si tratti di una sfida cruciale per tutta l’Eccellenza regionale per mille motivi. Tifano per i cremisi un po’ tutte le pretendenti ad una poltrona al sole visto che la compagine di mister Di Fabio è in vetta con cinque lunghezze di margine sul duo Fermana-Cingolana. Parlando tecnicamente di questa sfida, cerchiamo di analizzare che tipo di confronto si può prospettare. In campo andranno due formazioni dallo spessore elevato per la categoria, alla Maceratese potrebbe andar bene anche un pareggio visto che gioca in trasferta ed allora l’atteggiamento dell’undici di Di Fabio potrebbe (ma non è assolutamente detto) essere leggermente guardingo, mai rinunciatario. Le frecce nell’arco biancorosso sono tante ma in queste partite è facile dire che c’è un giocatore che potrebbe fare la differenza: Gigi Giandomenico. Da lui ci si aspetta tanto perché si tratta di un fuoriclasse (come Melchiorri) in questa categoria. Legna, quantità e qualità del duo Bucci-Carboni in mezzo al campo saranno vitali per i rifornimenti a chi giocherà davanti (Rosi è in dubbio). Insomma, la Maceratese approderà al Della Vittoria sulla difensiva e pronta a pungere in contropiede o cercherà di comandare le danze dal primo minuto? Difficile dare una risposta saggia a questa domanda prima delle 14.31 di domenica. giandomenico-4-300x171Passiamo alla sponda cremisi. Iommi e company sono a -9 dalla capolista e logicamente vogliono graffiare e conquistare l’intero bottino per non perdere il treno (l’ultimo?) che porta dritto in serie D. L’undici di mister Mobili ha perso troppi punti per strada e per dimostrare che merita di lottare per la vetta del torneo è chiamato ad una prova d’orgoglio: deve battere la Maceratese, non importa come. Sembra scontato dire che Melchiorri potrebbe essere l’ago della bilancia in questo incontro: atleta dalle doti tecniche che non c’entrano nulla con questa categoria. Non è a caso il bomber dell’Eccellenza (11 gol in 13 partite, media straordinaria!) e, secondo noi, in base a come sarà il suo apporto alla causa la bilancia potrebbe pendere da una parte o dall’altra. Il derby oltre ad avere una posta elevata mette in palio anche una sfida campanilistica e per questo nessuno vorrebbe perdere quest’incontro; a margine di questa considerazione, ma parlando a più ampio raggio della sfida che sta per arrivare, abbiamo sentito il capitano della Maceratese Luigi Giandomenico: “Questa partita vale doppio per noi. Sia perché si tratta di un derby sia perché la classifica è sotto gli occhi di tutti e propone il confronto tra due big del campionato – dice il numero 10 ex Juventus tra le altre – I nostri tifosi sono splendidi e ricevere il loro applauso alla fine della gara di domenica scorsa contro la Monturanese è stato davvero bello. Domenica speriamo di regalare loro una gioia”. Un punto potrebbe bastare? “E’ importante fare risultato a Tolentino, non importa come. Anche se segna Carfagna mi va bene lo stesso. Avremo di fronte un avversario fortissimo che non ha punti deboli. Sono dell’avviso che il loro gruppo è costruito per vincere il campionato, vediamo che partita verrà fuori ma l’importante è fare risultato”. Oggi è stata la volta di Giandomenico, domani sarà quella di Melchiorri. Infatti, dopo aver sentito la sponda biancorossa, è il turno di quella cremisi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X