Esordio col botto per Pierantoni
Potenza Picena secondo, Trodica ko

IL PUNTO SUL TORNEO DI PROMOZIONE - Il cambio del mister porta bene alla Vigor Pollenza. Sacchi e De Santis non bastano al Chiesanuova per evitare la sconfitta
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
maceratese_real_metauro_06-300x237

Mister Gilberto Pierantoni, ottimo esordio al timone della Vigor Pollenza

di Federico Bettucci

Terza vittoria consecutiva (1-0 come la scorsa settimana), imbattibilità che resiste da sette gare, seconda difesa più impermeabile, ma soprattutto secondo gradino del podio per il Potenza Picena. Per stendere il Loreto, che resiste ben 86 minuti allo Scarfiotti e pregusta il prezioso punto esterno a casa Santoni, c’è bisogno del primo gol della stagione di Lovascio. I punti sono 23 in 11 incontri, più di 2 a match, gli stessi che hanno raccolto anche Folgore Falerone e Porto Sant’Elpidio (battuto 2-1 in rimonta a Macerata dalla Vis, trascinata dal suo numero uno Morello e soprattutto dalla doppietta di un super Aquino nella ripresa). A tre sole lunghezze c’è la capolista Pagliare, corsara nella tana della Monteluponese (terz’ultima e infilzata allo scadere del primo tempo) per  1-0. Il risultato più eclatante dell’intero week end è quello che matura a Trodica, dove una ringalluzzita e carichissima Vigor Pollenza va a trionfare addirittura per 3-0. Sarà la svolta? Apre Mogetta su rigore, raddoppia Domizi e chiude i conti Acciarresi: non c’è partita, Pierantoni esordisce con un exploit memorabile, il Trodica può solo leccarsi le ferite e guardarsi alle spalle in classifica. La Vigor aveva realizzato appena quattro reti nelle prime dieci gare, prima di sfogarsi sull’undici di Mazzaferro. Al Porto Potenza (che ha totalizzato più punti in trasferta che in casa) riesce l’aggancio sull’Aurora Treia: 2-1 esterno in rimonta, con Fabrizi e Diomedi che replicano a Di Francesco. Sacchi (che firma il primo gol della partita su assist di Domizi) e De Santis (dopo il 90’) non sono sufficienti al Chiesanuova, che perde 3-2 a Marcelli di Numana contro il Sirolo e rimane nel gruppone a quota 12 con Aurora, Porto Potenza e Montottone. Nel girone A l’Apiro si assesta al quinto posto, in zona playoff. La Castelfrettese va al tappeto 2-1: Topa dopo un quarto d’ora della ripresa segna su rigore, gli ospiti pareggiano ma allo scoccare del 90’ Cauti sigla il centro che vale i tre importantissimi punti. Termina a reti inviolate Matelica-Vismara: aggancio fallito, per ora.

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA:  Gilberto Pierantoni (allenatore Vigor Pollenza). Diventa il timoniere della cenerentola del campionato, ultima con 2 punti in 10 partite, 4 gol fatti e 24 incassati, mai una vittoria, mai una gioia. E che fa? Primo successo dell’anno in casa del più quotato Trodica, con un sonante 0-3. La salvezza, probabilmente, non è più un miraggio.

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA:

1 – Vita (Vigor Pollenza)
2 – Adili (Matelica)
3 – Crisostomi (Vigor Pollenza)
4 – Sileoni (Vigor Pollenza)
5 – Acciarresi (Vigor Pollenza)
6 – Fabrizi (Porto Potenza)
7 – Cauti (Apiro)
8 – De Santis (Chiesanuova)
9 – Domizi (Vigor Pollenza)
10 – Lovascio (Potenza Picena)
11 – Aquino (Vis Macerata)
Allenatore: Pierantoni  (Vigor Pollenza)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X