La Cingolana cala il tris
Allo Spivach superata la Vigor Senigallia

ECCELLENZA - I ragazzi di mister Carassai salgono al quarto posto in classifica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
giglialessandro1-300x238

Alessandro Gigli

I sogni di gloria non appartengono alla Cingolana che alla suggestione dell’euforìa per l’ottimo campionato (“Oltre le previsioni” – ha dichiarato a fine partita il presidente Marco Pelagagge) finora disputato, preferisce la concretezza e l’umiltà predicate dall’allenatore Carassai. Concretezza e umiltà, certamente, ma pure un gioco piacevole e produttivo: ne sa qualcosa la Vigor Senigallia che, manovriera e determinata per portare a casa un verdetto appagante, alla distanza ha dovuto ammainare la bandiera gialloblù tre volte perforata dalla Cingolana con una “doppietta” del suo super-capitano Alessandro Gigli e un’astuta risoluzione dell’altrettanto valoroso francese Ben Djemia. La Cingolana è stata subito pericolosa: all’8’ Moscatelli ha intercettato d’istinto due conclusioni da pochi metri di Adami e Maccari. Al 18’ Kleqka ha crossato per Sbarbati saltato a vuoto da felice posizione. Al 20’ l’unica insidia della Vigor con Coppa che, ricevuta la palla da Simoncelli, ha trovato Pandolfi ben piazzato. Al 28’ Ruggeri, per precedere Kleqka, ha rischiato l’autogol. Al 31’, calcio piazzato di Sbarbati a fil di traversa. Nella ripresa, al 3’ perfetta l’uscita di Pandolfi per anticipare Candelaresi e altrettanto ottimo l’intervento in tuffo di Moscatelli che all’8’ ha detto di no a una fiondata di Ben Djemia. L’occasione più clamorosa per la Vigor è capitata al 13’ a Coppa che, avuta la sfera da Ruggeri, davanti a  Pandolfi ha fallito la mira sparando sopra la traversa. In vantaggio la Cingolana al 17’: azione Gigli-Sbarbati-Gigli e stoccata a filo d’erba del capitano che ha infilato Moscatelli nell’angolo sinistro. Al 20,  dalla punizione di Pandolfi il pallone è spiovuto nell’area di porta della Cingolana, in cui Bellucci per l’arbitro è stato fallosamente contrastato: rigore per la Vigor, vane le proteste della Cingolana e l’ex Simoncelli con una precisa botta ha realizzato il gol dell’1-1. Alla distanza è venuta fuori la Cingolana: 2-1 al 26’ quando Ben Djemia ha insaccato su respinta di Moscatelli che aveva intuito una stoccata di Kleqka; e 3-1 al 38’ a capo d’una combinazione Ben Djemia-Gianfelici-Gigli che ha fatto secco Moscatelli.

il tabellino:

CINGOLANA: Pandolfi Daniel, Mancini, Federici (Gianfelici st 29’), Tomassoni, D’Addazio, Maccari, Gigli Alessandro, Ben Diemja, Sbarbati (Giuliani 36’ st), Adami, Kleqka (Banchetti 40’ st). A disp.: 12 Romagnoli, 14 Cacciamani, 15 Del Bianco, 16 Maccioni. Allenatore: Carassai.

VIGOR SENIGALLIA: Moscatelli, Ruggeri, Gregorini, Paradisi (Morganti st 22’), Bellicci, Tombari, Pandolfi Lorenzo, Candelaresi (Pesaresi st 30’), Simoncelli, Coppa, Aguzzi. A disp.: 12 Morresi, 13 Giraldi,15 Guerra, 16 Carboni, 17 Siena. Allenatore: Clementi.

ARBITRO: Pistarelli di Fermo (Camertoni di Macerata, Blasi di Jesi).

MARCATORI: Gigli A. al 17’ st, Simoncelli su rigore al 22’ st, Ben Djemia al 26’ st, Gigli A, al 37’ st.

NOTE: al 14’ st espulso l’allenatore Carassai per aver superato il limite dalla panchina al campo. Ammoniti: Maccari, Sbarbati, Gianfelici. Circa 250 spettatori. Calci d’angolo 4-2 (3-0) per la Cingolana. Recuperi: 1’ +  4’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X