Un trio in vetta nel girone F
Appignanese corsara di misura

IL PUNTO SUL TORNEO DI SECONDA - Condizioni di graduatoria critiche per Rione Pace e Urbisaglia che rimangono ultime ad un solo punto in classifica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Lingresso-in-campo-di-Giovani-Tolentino-Telusiano

I Giovani Tolentino viaggiano a gonfie vele

di Federico Bettucci

C’è un terzetto a comandare nel girone F dopo quattro gare: per Giovani Tolentino, Montesangiusto e San Claudio fanno tre vittorie (due in casa)  ed un pareggio (in trasferta per tutte, acciuffati all’ultimo respiro quello dei Giovani a Serralta e dei sangiustesi a Urbisaglia), 10 punti in totale. I tolentinati hanno l’attacco più spettacolare (11 centri complessivi) e la retroguardia più ermetica (solo un gol preso). Un terzetto neanche troppo strampalato data la forza delle squadre in questione. Se proprio cerchiamo una sorpresa, ecco un San Claudio capace di infilare tre hurrà consecutivi e soprattutto di stendere il Serralta. Al Due Torri gli uomini di Biciuffi perdono 1-0 (Battistelli, servito da Scattolini, conclude in diagonale al 59’) e rimangono, almeno per questo scorcio di campionato, attardati in classifica a quota 5. In formissima la squadra di Bernabei, attesa ora da un trittico terribile: Giovani Tolentino ancora in casa, Amatori Corridonia fuori, Montesangiusto di nuovo tra le mura amiche. La squadra che segna di più nella giornata è, per la terza volta su quattro, quella di Mercanti, che infligge un pesante poker ad una Folgore Castelraimondo in difficoltà. Colpiscono Maccari (assist di Pascucci), Vendemmiati (traiettoria bellissima dopo un errore del portiere), Fanelli (velo di Carradori) e Muscolini (grande esterno mancino dalla distanza). Il Montesangiusto piega il Telusiano (rete di Stizza) grazie ai suoi gioielli Toscana (rigore) e D’Ascanio. In perfetta media inglese, a 8 punti, troviamo Muccia e Amatori Corridonia. Questi ultimi sbloccano nella ripresa al cospetto del Rione Pace, che resiste un’ora di gioco esatta all’Enaoli: prima Moriconi e poi Bartolacci fissano sul 2-0. Il Muccia si fa riprendere 1-1 a Loro Piceno da un coriaceo Ripe Val di Chienti e dal suo mediano Lupetti, che trova il jolly dal limite dopo due rigori, uno sbagliato e uno insaccato, di Remigi. Colpaccio Belfortese. Dopo tre sconfitte e tanta sfortuna, arrivano tre gol e tre punti: il campo della Due Emme viene espugnato con un palpitante 3-2 (sigilli di Vita, Fondati e Carletta su rigore). In coda rimangono così Folgore (2 punti) e soprattutto Rione Pace e Urbisalviense, entrambe con un punto. Gli arancioblù escono battuti 1-0 da Sarnano (primo successo e primi tre punti come la Belfortese), con i padroni di casa che ringraziano Cardinali. Un risorto Pievebovigliana (Fondati, Tarquini e doppio super Di Castro) regola infine 4-2 l’Elfa Tolentino, a cui non bastano gli acuti dei due cugini Daniele e Roberto Paciaroni. Nel girone E rallenta leggermente il Morrovalle, stoppato sul pareggio a reti inviolate dalla Vis Faleria, squadra che si trova di poco al di sotto in graduatoria. La vera notizia è costituita dal tris di vittorie che infila l’Aries Trodica (punti 10 come il Morrovalle e migliore attacco con 9 gol segnati), corsaro addirittura 3-0 nella tana del Real Montecò (ultimo a un punto e con la peggior difesa) con doppietta di Senesi e gol di Barelli. Si riaffaccia nei quartieri che contano, al quarto posto con 8 lunghezze, l’Appignanese, che torna ad essere cinica come nella scorsa stagione: 1-0 sul terreno della Nuova Folgore (rete di Messi). Belletti e Lucentini consentono alla Vigor Montecosaro, davanti al proprio pubblico, di salire a quota 5 e di portare a casa la prima vittoria del campionato, che coincide con la terza sconfitta del Csi Recanati (a segno Finelli), battuto di misura  2-1. All’ultimo posto del girone D c’è il Victoria Strada: inizio di campionato horror con quattro sconfitte su quattro gare e zero punti totalizzati. Contro la Serrana, sul terreno nemico, è 0-1. L’Ediartis Cingvlum (Coppari) impatta 1-1 col Collemarino, attualmente seconda forza del raggruppamento, e si assesta nel gruppone delle compagini a 7 punti.

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Giulio Di Castro (Pievebovigliana). Curioso che un giocatore si prenda lo scettro di migliore della settimana per due giornate consecutive. Batte il calcio d’angolo dell’1-0 e sigla la doppietta che permette al Pievebovigliana di vincere 4-2 e di risorgere in classifica. C’è la sua firma decisiva (quattro gol) nei sei punti conquistati in sette giorni.

 LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA:

1 – Tentella (San Claudio)

2 – Moriconi (Amatori Corridonia)

3 – Miccoli (Giovani Tolentino)

4 – Messi (Appignanese)

5 – Battistelli (San Claudio)

6 – Vita (Belfortese)

7 – Fanelli (Giovani Tolentino)

8 – Senesi (Aries Trodica)

9 – Cardinali (Sarnano)

10 – Fondati (Belfortese)

11 – Di Castro (Pievebovigliana)

Allenatore: Bernabei (San Claudio)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X