Meschini: “Nell’Idv delle Marche ci sono troppi Berlusconi”

- caricamento letture
giuliano-meschini

Giuliano Meschini, consigliere comunale dell'Idv

Giuliano Meschini, consigliere comunale dell’Idv Macerata, interviene con un duro comunicato nei confronti del coordinamento regionale del suo partito, attaccando il segretario regionale David Favìa e anche l’Idv di Macerata: 

“Ho partecipato con molto interesse al 6° Incontro Nazionale dell’IDV che si è svolto a Vasto il 16, 17 e 18 settembre – scrive – . In tutti gli incontri ci sono stati molti spunti per poter rinnovare il nostro paese sia da un punto di vista politico, di programma e morale. Ci sono tutti gli ingredienti per una politica del bene comune, ci sono le idee, ci sono le persone ci sono i cittadini, stanchi di una politica rovinosa sia nell’economia che nel sociale.

Giustamente Di Pietro ha invitato i partiti dell’opposizione, compreso l’IDV, a guardarsi dentro, per togliere tutti i “Berlusconi” che ci sono, altrimenti non si riuscirà a fare una politica di rinnovamento e di riforme.

Ed ha fatto una bella battuta, molto efficace, dicendo: “guarda da dove vieni e ti dirò chi sei”.

Ma noi abbiamo nelle Marche un coordinatore regionale che sappiamo da dove viene, Forza Italia e UDER di Mastella, per cui sappiamo chi è. Sappiamo anche che politica sta facendo sia all’interno del partito che nelle coalizioni amministrative in cui il partito sta partecipando. Si sta circondando nel partito dei suoi simili per fare una politica che conosce bene.

Così si sta emarginando tutti gli iscritti convinti negli ideali dell’Italia dei Valori, per sostituirli con nuovi iscritti che la pensano come lui.

Nelle coalizioni di governo delle amministrazioni di Ancona e Macerata c’è una disgustosa campagna acquisti nei confronti di consiglieri di altri partiti (portandoli al tradimento del loro mandato elettorale nei partiti in cui erano stati eletti) nell’ottica di stravolgere l’esito degli equilibri politici nelle elezioni amministrative.

Accordi sottobanco, con esponenti di altri partiti, per promuovere una politica dei personalismi nella gestione del potere

Di Pietro ci ha detto: “c’è da togliere le mele marce, perché altrimenti rovinano le mele buone”.

È ora di farlo, non solo di dirlo, altrimenti diventa troppo tardi.

Ho apprezzato molto il passaggio del suo discorso di chiusura di Vasto: “individuare le regole per dare una classe politica moralmente all’altezza che possa guidare il Paese e non pensare ai propri interessi”. E questo, credo che sia, il tema fondamentale per tutti i partiti, per evitare lo scempio che purtroppo dobbiamo vedere in tutte le amministrazioni pubbliche, dal parlamento ai comuni.

Purtroppo sono troppi i politici di cui ci dobbiamo vergognare”.

Giuliano Meschini Consigliere Comunale di Macerata dell’IDV



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X