Recanati: la protesta di un turista

Un lettore di Perugia segnala i problemi relativi alla viabilità, alla sporcizia, all'impossibilità di comunicare con l'amministrazione comunale
- caricamento letture

 Un lettore segnala in una lettera a Cronache Maceratesi le difficoltà vissute nel visitare la cittadina di Recanati, che pubblichiamo di seguito, lamentandosi soprattutto della viabilità cittadina, della presenza non adeguatamente segnalata degli autovelox, ma anche dell’impossibilità di segnalare al comune di Recanati la sua vicenda.

“Salve, sono un semplice turista di Perugia che vorrebbe raccontare la  sua esperienza a Recanati vissuta il 18Agosto, e che non riesce a  scrivere al Comune di Recanati in quanto tutte le sue email non  funzionano o sono certificate, mentre il form di contatto sul sito è non  funzionante. Approfittando delle ferie in riviera, decido di visitare con la mia famiglia, i luoghi di Recanati, che tanto mi sono stati decantati a scuola. Al primo impatto, Recanati si presenta con un incrocio di dubbia interpretazione, ma decido di andare a destra, verso il nuovo parco di cui ho letto. Eccolo! Continuo lungo le mura ma, sorpresa delle sorprese, sono chiuse da oltre 20 giorni al traffico. Per fortuna che Recanati è una città che vive di turismo. Va bene, poco male: torno indietro e continuo sull’altro versante delle mura, trovando un semaforo nuovo di zecca, pericolosissimo, dei parcheggi gratuiti e a pagamento attaccati (pieni i primi e vuoti gli altri), un mostro in costruzione all’entrata del Centro Storico, una scuola semi-diroccata (ho letto di questa scuola su siti locali) e un campo di calcio che dovrebbe fare da parcheggio ma a cui non ho capito come si acceda.
Al che decido di continuare, e, sorpresa! Una coppia di vigili urbani, con il loro bell’autovelox posizionato sulla sinistra, mi guardava fisso. Eppure non c’erano cartelli come previsto dalla legge. Parcheggio di fronte ad una banca in fondo alla via e, meraviglia delle meraviglie, il cartello era dall’altro lato!
In pratica segnalavano il velox per una direzione di marcia, ma controllavano la direzione opposta! Il centro storico poi era sudicio, metà dei negozi chiusa, l’altra metà piena di gente tronfia e scortese. Tempo un’ora ed ero in auto. Sì, ho passato davvero una bella giornata nel paese di Silvia: talmente bella che non ho avuto nemmeno voglia di andare a trovarla. Direi che Recanati è uno dei peggiori paesi che io abbia mai visitato: zero ospitalità, zero cortesia, zero pulizia

Marco Baldoni, Perugia”.

Abbiamo contattato telefonicamente l’URP di Recanati, chiedendo lumi sulla situazione della viabilità e sull’effettiva possibilità di comunicare con il comune da parte dei cittadini.
“Per quello che riguarda la viabilità, è vero che al momento un tratto di strada delle mura è chiuso, ma i lavori sono di natura straordinaria e sono necessari perché con il maltempo di inizio estate una parte della strada era franata. La chiusura, comunque, è di inizio agosto e riguarda il tratto della circonvallazione ovest lungo viale Corridoni. Sul fatto di poter inviare e-mail, forse il lettore che vi ha scritto ha sbagliato qualcosa, perché noi continuiamo a riceverle regolarmente. Sul sito del comune sono poi indicati tutti i recapiti personali, del sindaco e dei membri della giunta, oltre agli orari di ricevimento. L’indirizzo corretto per scrivere all’Urp, invece, è pubblico@comune.recanati.mc.it”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X