Lattanzi (Pdl) sui Referendum: “Cronaca di una morte annunciata”

- caricamento letture

mario-lattanzi

Mario Lattanzi

Mario Lattanzi, coordinatore provinciale del Pdl, interviene sui referendum:

Non mi stupisco del superamento del quorum e tanto meno della vittoria dei si. Fossi Marquez direi “Cronaca di una morte annunciata”. Il centro sinistra ha la colpa di aver falsificato le carte in tavola per meri interessi politici. Il centro destra ha la colpa di non aver fatto niente per impedire la palese falsificazione affidandosi alla difficoltà di superare il quorum. Un bel guaio soprattutto per chi ha scambiato la purezza dell’acqua con l’illibatezza del commercio e per chi vuole la natura incontaminata senza però rinunciare in alcun modo ai benefici del progresso.

Ma i referendum hanno dato risposte inequivocabili che debbono subito avere conseguenze immediate, quanto meno per evitare che facciano la fine di altri  referendum.

Da questo momento in poi non dovranno più esserci gestioni private del ciclo idrico integrato e dovrà essere consentito l’affidamento in house a gestori pubblici. E là dove non vi fossero gestori pubblici sarà necessario che i Comuni attraverso gli ATO li creino per non contravvenire alla risultanze chiare dei referendum. Non vorrei che raggiunto lo scopo politico ed invocate le dimissioni del Governo ci si dimenticasse, come spesso è avvenuto, del risultato, magari per non dare fastidio agli amici o agli amici degli amici.

Lo stesso discorso dovrà valere per la gestione dei rifiuti. Da tempi non sospetti sono per la gestione pubblica del servizio idrico e dei rifiuti. E’ arrivato il momento della chiarezza che darà senza dubbio una mano anche alla Giunta regionale.

Ragionamento analogo per il nucleare. Occorre essere coerenti. Se non vogliamo produrre energia con il nucleare non possiamo neanche acquistare energia prodotta con il nucleare. Ed allora occorre subito una legge che vieti all’Italia di acquistare da paesi europei energia prodotta grazie al plutonio.

I sostenitori del referendum dovrebbero proporla immediatamente

Se ora non si facesse questo saremmo alla ipocrisia pura”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X