Sangiustese, mister Giudici
verso il divorzio
Piace a San Marino e Foligno

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

giudici1-199x300

Spazio ai giovani in casa Sangiustese. I rossoblù, ormai salvi, hanno schierato una formazione giovanissima sul campo della Sangiovannese con tanti ragazzi under 21 (il più “anziano” era addirittura il centravanti Carlo De Marco, classe ’85). La sconfitta era prevedibile contro i toscani in lotta per un piazzamento nella griglia play off ma la Sangiustese si può consolare con le buone prestazioni offerte da alcuni giovani. Hanno debuttato ragazzi come Iovino e Pupino, il migliore in campo è stato il terzino sinistro Di Emma, autore dell’unico gol dei rodssoblù, si è rivisto dopo un lungo infortunio l’attaccante esterno Loris Lorini e a partita in corsa anche il baby bomber Allegretti, assente da tanti mesi, oltre a Marozzi e Raparo.
L’avventura di Tiziano Giudici alla Sangiustese potrebbe chiudersi così, mettendo in mostra altri giovani interessanti. L’allenatore-vigile urbano di Cupra Marittima, partito dalla Juniores della Sangiustese per poi condurre la prima squadra nelle tre stagioni più importanti della sua storia, con la storica vittora del campionato di serie D e queste due salvezze consecutive in Lega Pro, sembra infatti ad un passo dal divorzio. Lo aveva fatto capire già nelle dichiarazioni post-partita della domenica precedente, in casa contro il Bellaria, e lo ha confermato a San Giovanni Valdarno: “Dopo tre anni di grandi risultati penso sia giusto cambiare”.
A lui è interessato il Folgino (Prima Divisione) ma anche il San Marino, che lo aveva già cercato nella passata stagione. I titani, che a gennaio hanno prelevato dalla Sangiustese il difensore Aquino, hanno recentemente esonerto mister Chicco Evani e sono secondi in classifica, dunque disputeranno i play off per la promozione.
In ogni caso Giudici deve ancora parlare con il patron Pantanetti e l’incontro si terrà alla fine del campionato, dopo l’ultima giornata di  domenica quando i rossoblùù ospiteranno la già promossa Lucchese. Il divorzio tra il mister e la società sembra davvero vicino ma anche l’anno scorso, di questi tempi, tirava la stessa aria.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X