Massaccesi pensa a Trento
“Ce la giochiamo alla pari”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

albino-massaccesi

di Andrea Busiello

In casa Lube si sta vivendo la settimana più lunga della stagione, quella che porta alla Final Four di Praga dove in palio ci sarà la Champions League. Sabato la semifinale contro Trento alle ore 19 sarà un vero e proprio match ad altissima tensione emotiva con l’augurio che poi nella giornata successiva nella finalissima ci possa essere la Lube. In vista di questo grande evento abbiamo sentito la voce del Vice Presidente biancorosso Albino Massaccesi che aspetta, come tutti, con ansia questa manifestazine.

Massaccessi, siamo arrivati alla resa dei conti per quanto riguarda la Champions…

“Ebbene si. Diciamo che siamo arrivati dove ci prefiggevamo di approdare ad inizio stagione e così è stato. Ora sarà durissima perchè sarà una final four molto equlibrata e livellata”.

Lei ha vissuto sia l’aria di Opole dove si vinse l’unica Champions che quella di Mosca dove invece le cose andarono diversamente. Ora che aria si respira?

“Diciamo che ad Opole la Lube era la grande favorita perchè la pallavolo italiana era di gran lunga superiore rispetto a quella delle altre nazioni europee e dunque lì potevamo perdere solo noi stessi. A Mosca arrivavamo dopo una stagione disgraziata che poteva essere salvata dalla Champions ma così non fu ed invece ora arrivimo consapevoli che possiamo vincere questa manifestazione anche se sarà durissima. La differenza potrebbero farla solo pochissimi palloni”.

Arrivano a questa semifinale due squadre di altissimo livello. Come crede che andrà la gara?

“E’ una sfida che non può avere un favorito. Siamo due squadre di altissimo livello che si giocheranno la manifestazione. Credo solo che se la squadra gioca come sa può tranquillamente approdare alla finale”.

Dica la verità alla formazione di patron Mosna invidia solo un cosa: quel Matey Kazisky che sembrava potesse approdare alla Lube…

“Direi di no. O meglio di certo il bulgaro è uno dei migliori posti quattro del mondo e questo è fuori discussione ma noi siamo fieri della nostra squadra e cercheremo di fare di tutto per vincere la sfida e giocarci domenica la finale”.

Forse in questa settimana, ed è giusto che sia così, si lascia da parte i playoff ma la Lube ha messo una seria ipoteca sulla semifinale…

“Seria ipoteca forse è dire troppo però di certo diciamo che abbiamo un gran bel vantaggio ora e questo non è da sottovalutare. Treviso è squadra di grande esperienza oltre che di grande valenza e quello che mi preoccupa è la gara 3 dove inevitabilmente non arriveremo al massimo della condizione psicologica dopo la Champions ma abbiamo tutte le carte in regola per approdare in semifinale”.

Un’ultima domanda: crede di raggiungere un en plein storico (Champions  e Scudetto dopo Supercoppa e Coppa Italia) che vi dirotterebbe di diritto nel guinnes dei primati?

Come ho sempre detto durante l’anno guardiamo appuntamento dopo appuntamento e di certo ora come ora abbiamo la testa solo alla Champions ma è innegabile che in cuor nostro sappiamo che possiamo vincere tutto. Ora arriva la Champions e faremo di tutto per portarla a Macerata“.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X