“Tumori gastrointestinali,
stato dell’arte e prospettive future”

CIVITANOVA - Il convegno in programma domani all'hotel Cosmopolitan, responsabili scientifici i primari Nicola Battelli, Walter Siquini e Luca Faloppi

- caricamento letture

BATTELLISIQUINI-socialSi svolgerà a Civitanova all’hotel Cosmopolitan “Tumori gastrointestinali 2.0:2.4. Stato dell’arte e prospettive future”. Il convegno, in programma domani, venerdì 9 febbraio, vede come responsabili scientifici Nicola Battelli, primario di oncologia di Macerata, Walter Siquini, direttore della unità operativa complessa di chirurgia oncologica di Macerata e Luca Faloppi, responsabile dell’oncologia di San Severino.

«Queste tre unità operative sono considerate un’eccellenza del territorio e non solo, infatti numerosi sono i pazienti che scelgono di farsi curare in queste unità operative provenienti da fuori provincia e regione – si legge in una nota degli organizzatori -. Un’ eccellenza comprovata dai numeri, perché le due unità di oncologia di Macerata e San Severino prendono in carico circa 600 pazienti l’anno con tumori del tratto gastroenterico, intervenendo chirurgicamente su circa 300 pazienti. Numeri importanti che danno il senso della qualità delle cure somministrate ai pazienti, ma anche dell’incidenza che queste malattie hanno sulla popolazione.

L’evento congressuale del 9 febbraio tratta di tutte le novità terapeutiche sui tumori del tratto gastroenterico sia dal punto di vista chirurgico, che medico e radioterapico – proseguono gli organizzatori -. Negli ultimi anni sono radicalmente cambiati i trattamenti oncologici che sono diventati sempre meno invasivi chirurgicamente e sempre più mirati nelle terapie mediche ove, sempre più spesso, si utilizzano farmaci biologici a bersaglio molecolari. Ciò permette di aumentare sensibilmente la percentuale di guarigione e di sopravvivenza in molte forme di tumori del tratto gastroenterico. A questo importante convegno parteciperanno le figure chirurgiche, oncologiche, radioterapiche di riferimento a livello nazionale ed internazionale ed è rivolto anche alla medicina generale. Risulta infatti fondamentale l’integrazione con il medico di medicina generale soprattutto nella gestione dei nuovi farmaci oncologi spesso somministrati per bocca – si legge in conclusione -. Per il trattamento ottimale risulta inoltre imprescindibile un approccio multidisciplinare. L’incontro intende offrire uno spazio di confronto sulle principali domande cliniche aperte nella cura dei tumori gastrointestinali alla luce delle evidenze scientifiche più recenti».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X