Benzinai, sciopero confermato
dal 24 al 26 gennaio

LA SERRATA inizierà domani dalle 19, stop anche ai self service. Le associazioni di categoria: «Per protestare contro la vergognosa campagna diffamatoria nei confronti della categoria e gli inefficaci provvedimenti del governo che continuano a penalizzare solo i gestori senza tutelare i consumatori
- caricamento letture

benzinaio

 

Confermato lo sciopero dei distributori di carburanti. La serrata, ridotta da 60 a 48 ore, partirà alle 19 di domani e terminerà alla stessa ora di giovedì. Sono però previste diverse articolazioni. Nel dettaglio, lo sciopero parte dalle 19 di domani per la rete ordinaria e dalle 22 per quella autostradale. E prevede la fine negli stessi orari, a seconda delle reti, del 26 gennaio. La chiusura riguarderà anche i distributori self service. Rimarrano aperte solo alcune stazioni di servizio, scelte su base provinciale, in modo da poter garantire i servizi minimi.

 Le associazioni di categoria Faib, Fegica e Figisc/Anisa nei volantini distribuiti, giustificano così la scelta della serrata: «Per protestare contro la vergognosa campagna diffamatoria nei confronti della categoria e gli inefficaci provvedimenti del governo che continuano a penalizzare solo i gestori senza tutelare i consumatori. Per scongiurare nuovi aumenti del prezzo dei carburanti». 

I benzinai: «Non siamo speculatori, aumenti dovuti alle accise» Controlli della Finanza nei distributori



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X