Rotary Camerino,
Filippo Vitali nuovo socio

L'INGRESSO è stato festeggiato nell’ultima conviviale. Il giovane commercialista: «Spero di poter dare il mio contributo nel club a favore dei service di questo territorio, a cui sono molto affezionato e in cui sono nato e cresciuto»
- caricamento letture

 

Filippo-Vitali

Filippo Vitali e Nazzareno Micucci

 

Il Rotary Camerino del presidente Nazzareno Micucci ha festeggiato l’ingresso di un nuovo giovane socio, Filippo Vitali, nell’ultima conviviale organizzata sul tema dell’olio, che ha avuto come relatore Livio Giovenali, presidente dell’associazione Coroncina, esperto assaggiatore di olio e titolare dell’omonimo frantoio a Tolentino.

«Spero di poter dare il mio contributo nel club a favore dei service di questo territorio, a cui sono molto affezionato e in cui sono nato e cresciuto». Con queste parole ha esordito Filippo Vitali, commercialista camerte laureato in Economia e legislazione d’impresa all’Università Cattolica di Milano, con un master alla Bocconi sulla Gestione e rendicontazione dei fondi comunitari europei, che lavora allo studio di consulenza Sogesa di Macerata come responsabile del settore crisi d’impresa, in particolare si occupa della composizione della crisi da sovraindebitamento. Sportivo, ex atleta del Cus Camerino e appassionato di sport estremi di montagna, quali sci alpinismo e arrampicata, vanta anche partecipazioni passate alla rievocazione storica della corsa alla spada e palio.

Filippo-Vitali-2-325x244«Con l’ingresso di Filippo – ha commentato il presidente Micucci – assistiamo ad un ricambio generazionale all’interno del nostro club, capace di assicurare quell’apporto prezioso di competenze e di entusiasmo necessari per fare sempre meglio e di più nella nostra missione di servizio alla comunità».

La conviviale è stata l’occasione anche per confrontarsi con l’esperto Livio Giovenali sul tema dell’olio, in un excursus interessante in cui si è parlato dell’oro verde della dieta mediterranea spaziando dalle numerose tipologie esistenti in commercio alle proprietà e differenze tra olio d’oliva, lampante e quello extravergine, fino a discutere delle corrette modalità di conservazione dello stesso e dei diversi metodi esistenti di frangitura e spremitura delle olive.

Dalle parole si è passati poi ai fatti, perché i partecipanti nel corso della serata hanno potuto sperimentare di persona proprietà e difetti dell’oro verde, guidati dal relatore attraverso un assaggio di ben quattro diverse varietà, grazie al quale sono stati edotti anche sui parametri che gli esperti valutano per poter definire un olio di qualità.

Filippo-Vitali-3-650x488

Filippo-Vitali-4-650x488

rotary-camerino



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X