Malore fatale in Perù,
martedì il funerale di Michele
«Un inferno per farlo tornare»

MACERATA - Michele Gironella il 17 agosto si è sentito male durante una partitella di calcio. L'ultimo saluto al campo sportivo di Villa Potenza. La sorella, Giulia: «Siamo molto arrabbiati per le tempistiche. In Perù c'erano giorni di festa che hanno bloccato le procedure. Ci consolano i tanti messaggi di ricordo sui social. Non verrà mai dimenticato»
- caricamento letture
michele-gironella-2-2-325x273

Michele Gironella

 

di Marco Cencioni

Rientrerà il 2 ottobre in Italia il corpo di Michele Gironella, il 25enne di Macerata morto lo scorso 17 agosto dopo aver accusato un malore durante una partitella a calcio in un villaggio in Perù, dove si trovava in vacanza con la fidanzata (leggi l’articolo).

Dopo un mese e mezzo i familiari potranno provvedere al funerale del giovane, che è fissato per il 4 ottobre alle 15 al campo sportivo di Villa Potenza (la frazione dove abitava). In caso di maltempo la funzione verrà spostata nella chiesa di Passo di Treia. Il feretro partirà da Lima il 30 settembre alle 17 per giungere a Roma il 2 ottobre. Il giorno successivo verrà trasportato a Macerata, la camera ardente sarà allestita alla Croce Verde di Sforzacosta.

«Siamo molto arrabbiati per le tempistiche. E’ stato un inferno per farlo tornare – dice una delle sorelle di Michele, Giulia -. In Perù c’erano giorni di festa che hanno bloccato le procedure e oltretutto per provvedere alla traduzione dei documenti hanno impiegato tantissimo tempo. Sono stati giorni di informazioni date e non date, per capire quando sarebbe tornato abbiamo dovuto telefonare praticamente tutti i giorni. L’unica cosa che ci consola e che ci sta dando tanta forza è leggere i ricordi sui social degli amici di Michele. Non verrà mai dimenticato».

Michele Gironella era partito, insieme alla compagna, il 12 agosto per una vacanza in Perù con WeRoad, un’associazione di viaggi di gruppo. Ha accusato un malore il 17 agosto, poco dopo essere arrivato in un villaggio, durante una partitella a calcio. Nonostante i tentativi di salvarlo non si è ripreso. Lavorava come operaio in un’azienda di Appignano e una delle sue passioni era il calcio. Aveva vestito le maglie di Abbadiense e Palombese e avrebbe iniziato la preparazione precampionato con la squadra della frazione in cui viveva, l’Helvia Recina.

 

Morto in Perù, attesa per il rientro del feretro Gli amici di Michele al lavoro per fare il funerale al campo sportivo

Stroncato da un malore mentre gioca a calcio in Perù: addio al 25enne Michele Gironella



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X