Maturità: il ritorno delle prove scritte
«Bello ritrovarsi l’ultima volta in classe»
L’iperconnessione tra i temi più scelti

MACERATA - Dopo due anni di stop causa pandemia, è ritornato il tema d'Italiano. Nedda di Verga, La via ferrata di Pascoli, il Covid, la musica e Liliana Segre le altre tracce proposte. I commenti a caldo di alcuni studenti all'uscita dopo la fine della prova. Domani il secondo compito: «È quello che ci preoccupa di più». Dopo gli orali in molti hanno già prenotato il viaggio della maturità: Corfù la meta più scelta
- caricamento letture
Maturita_Ragioneria_Scientifico_FF-5-650x434

Alcuni studenti davanti all’istituto Gentili

di Giulia Sancricca (foto di Fabio Falcioni)

Si ricorderanno per sempre di essere stati gli studenti del ritorno alla prova scritta dopo due anni in cui la pandemia aveva stravolto anche l’esame di maturità. Zaino in spalla e volti soddisfatti all’uscita da scuola: questa mattina gli studenti degli istituti di Macerata hanno dato il via alle prove che li porteranno verso il diploma.
Temi semplici ed in linea con le loro aspettative, le prime impressioni di chi ha terminato la prova di italiano e ora si prepara ad affrontare la seconda, in programma domani e relativa all’indirizzo di studi. Questa, per loro, la più temuta.
Tra le tracce del tema di italiano, un brano dal libro di Liliana Segre e Gherardo Colombo – tra i più scelti come anche l’iperconnesione – , Nedda di Verga, La via ferrata di Pascoli, il Covid e la musica.

FilippoMonteverde_ErosRapari_

Filippo Monteverde ed Eros Rapari

Filippo Monteverde ed Eros Rapari, all’uscita dall’istituto Tecnico Economico Gentili dicono di aver fatto il tema sulla tecnologia e i social network. «I titoli erano molto più facili di quello che ci aspettavamo – confida Monteverde – , erano tracce abbastanza comprensibili. Io ho scelto l’iperconnessione perchè ne avevamo parlato più volte in classe». Gli fa eco il suo compagno: «Rispetto alla simulazione in classe ho trovato prove più facili – dice Rapari – . I prof ci avevano preparato a tracce più difficili». Entrambi sono d’accordo anche sul ritorno dell’esame scritto. «È stato giusto riprendere la quasi normalità – dice Monteverde – perché l’ultimo anno lo abbiamo fatto quasi sempre in presenza». «Fin dall’inizio dell’anno volevo fare le prove scritte – aggiunge Rapari – perché è una esperienza da condividere con i compagni: è bello ritrovarsi l’ultima volta in classe».

Maturita_Scientifico_FF-4-325x217

Alcuni studenti davanti al liceo scientifico Galilei

Filippo Farroni, Serena Giuliani e Chiara Coppari si sono fermati fuori dall’istituto Gentili insieme ad altri compagni per discutere delle tracce scelte.
«Credo che i temi fossero più facili rispetto a quello che ci aspettavamo». confida Farroni che ha eseguito la traccia sull’iperconnessione. Tema che sembra essere tra i più scelti, nonostante Serena Giuliani rimarca che «anche la traccia su Liliana Segre sia stata tra le preferite».
Quello che li preoccupa maggiormente, ora, è la seconda prova prevista per domani, anche se ormai hanno rotto il ghiaccio con gli scritti che sono tornati quest’anno dopo la pandemia.

Maturita_Ragioneria_FF-2-325x217«La speranza che l’esame fosse solo orale come negli ultimi due anni c’era – ammette Chiara Coppari – , ma quest’anno ci siamo esercitati molto sugli scritti e siamo arrivati comunque tutti preparati».
Anche Alice Vittorini, appena uscita dal liceo scientifico Galilei, racconta di aver fatto la traccia sul web. «Tra i consigli che ci avevano dato c’erano già Pascoli e Verga che, effettivamente, sono usciti – dice – così anche il tema sulla pandemia. Altri invece sono stati una sorpresa, ma tutto sommato sono stati facili: grazie alle conoscenze acquisite nei cinque anni di scuola potevano essere svolti senza problemi».
Diversa la sua posizione sul ritorno delle prove scritte. «Credo che la decisione sia stata troppo affrettata – dice – , soprattutto perché c’è stata annunciata a gennaio ed il tempo di preparazione è stato relativamente poco rispetto agli anni prima della pandemia in cui gli scritti erano già sicuri a settembre».

AliceVittorini_FF

Alice Vittorini

Tra chi è già deciso sulla strada universitaria da percorrere dopo il diploma e chi, invece, sta ancora valutando l’ingresso nel mondo del lavoro, l’unica certezza all’orizzonte riguarda il viaggio dopo la maturità. Corfù la meta preferita, subito dopo Palma di Maiorca, Barcellona e Zante.

Maturita_Scientifico_FF-3-650x434



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =