Pd all’attacco: «Due medici militari
ma avevano promesso 3000 assunzioni»

CIVITANOVA - Prosegue il dibattito sull'emergenza al Pronto Soccorso cittadino. Pantella (Fdi): «Ospedale strumento di battaglia politica»
- caricamento letture

pronto-soccorso-ospedale-civitanova-FDM-9-650x488

 

«Passare da 3000 assunzioni a 2 medici militari è un attimo, questa infatti è la soluzione prospettata dall’assessore Saltamartini». Lidia Iezzi, segretaria comunale del Pd,  interviene sulla questione ospedale e carenza di organico dopo l’annuncio dell’assessore regionale alla sanità Filippo Saltamartini che ha annunciato l’arrivo per il Pronto soccorso civitanovese di due medici militari per far fronte all’assenza di personale e provare a rispondere al sovraccarico di lavoro del personale.

lidia-iezzi-civitanova-FDM

Lidia Iezzi, capogruppo Pd

«Dicono che la carenza di personale sia un problema nazionale, è vero – sottolinea Lidia Iezzi – ma voi caro Saltamartini avete vinto le elezioni raccontando ai cittadini che “sapevate come fare” e che le colpe erano tutte a sinistra. Cosa è cambiato da un anno e mezzo a questa parte? Vi siete forse resi conto di aver raccontano un sacco di fandonie? E se la coperta è corta, perché vi ostinate a tenere il personale sparpagliato in tutta la provincia, anche dove lo stesso è sottoutilizzato e fa un numero di interventi minimale rispetto alle esigenze della costa, di Civitanova e del suo indotto? Governare significa dover fare delle scelte, a volte dolorose, non certo farsi travolgere dagli eventi ed accorgersi solo dopo le denunce dei primari e dell’opposizione che la situazione è grave. Si continua a dire che la colpa è di chi c’era prima che ha depotenziato e svenduto la sanità pubblica in favore dei privati, ma sono bugie. La Regione Marche fino al 2020 era nelle ultime posizioni in Italia in termini di risorse alla sanità privata, sono numeri oggettivi, basta leggerli. Chi ha mai parlato di voler chiudere l’ospedale civitanovese?! Se c’è uno che ha votato a favore dell’ospedale unico maceratese è stato proprio Ciarapica parlando persino di “giornata gioiosa”».

roberto-pantella-e1592589139698-325x302

Roberto Pantella, coordinatore locale di Fratelli d’Italia

Chi torna ad accusare invece il Pd è Roberto Pantella di Fratelli d’Italia: «è curioso che qualcuno si accorga del collasso del Ps e si indigni soltanto oggi, quando per anni da amministratore regionale ha ignorato e minimizzato la questione – sostiene il capogruppo Fdi in consiglio comunale – credo che in questo particolare momento per rispetto della cittadinanza, dei malati e degli sforzi enormi di tutti gli operatori sanitari, bisognerebbe tacere e non utilizzare l’ospedale come strumento per una battaglia politica. Dov’erano gli esponenti del Pd quando nel periodo pre pandemia, i pazienti in PS stazionavano per mancanza di posti letto diversi giorni su una barella senza vitto? Quando hanno inaugurato l’Utic si saranno accorti che il reparto è poco più grande di uno sgabuzzino e che il personale è costretto a lavorare in spazi angusti. Ogni anno Civitanova perdeva un pezzo in favore di Macerata, Micucci e il PD erano al governo di questa regione, non si sono mai accorti? Quanta ipocrisia e oggi chiedono a gran voce la riapertura del Covid hospital per mantenere l’ospedale pulito. La riapertura oltre a non essere giustificata dal numero dei ricoveri, non toglierebbe promiscuità al nostro ospedale e richiederebbe comunque la sospensione di ulteriori attività. Una parte del personale, verrebbe comunque dirottata verso l’astronave, che a differenza di una comune terapia intensiva, ne assorbe circa il doppio. Tutti gli operatori sanitari che oggi sono osannati e portati in pianta di mano dal PD, sono gli stessi che per anni sono stati lasciati soli, in balia di utenti inferociti , costretti a turni di lavoro massacranti, vittime di insulti e minacce che spesso sono sfociate in episodi di violenza. Vessati e minacciati di provvedimenti disciplinari e licenziamenti, qualora avessero provato a manifestare il proprio disappunto».

Pronto soccorso Civitanova, Saltamartini: «Subito due medici militari di rinforzo»

Sanità, Ciarapica difende Saltamartini: «Da Micucci e Silenzi sterili polemiche, lavoro encomiabile della giunta»

 

Riconversione dei reparti e chiusura Covid hospital Nove del centrodestra contro Saltamartini

Pronto soccorso intasato, Curto: «Venite solo per situazioni gravi»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni = 1