Covid, 149 nuovi casi nelle Marche:
il 52% tra vaccinati con doppia dose

I DATI del servizio Sanità - Testati 1.364 tamponi nel percorso nuove diagnosi, positivo il 10,9%. Nel Maceratese 43 positivi, somministrate 213mila terze dosi in tutte le Marche. Rispetto alla settimana scorsa ci è stato un incremento del 7,2% di contagi, un rallentamento rispetto alla media del 30% dell'ultimo periodo. Quattro i ricoveri in più, di cui uno in intensiva. Tre i decessi
- caricamento letture

tamponi-covid-screening-di-massa-palarisorgimento-civitanova-FDM-13-325x217

 

 

Inizia un rallentamento della forza di espansione della curva epidemica, la settimana appena passata è stata chiusa con un incremento di 207 casi su quella precedente, per un totale di 2.873 positivi in tutte le Marche. Una crescita del 7,2%, contro il 30% di media delle settimane passate. E’ quanto fa sapere il servizio Sanità della Regione. I nuovi casi oggi sono 149, un numero basso rispetto ai giorni scorsi dovuto al minor numero di tamponi processati nel weekend. Nelle ultime 24 ore ne sono stati testati infatti 2.187: 1364 nel percorso nuove diagnosi e 823 nel percorso guariti. L’incidenza dei positivi è al 10,9%, mentre il tasso cumulativo di contagi ogni 100mila abitanti è oltre 191. La provincia che ha fatto registrare più contagi è Ancona (71), seguono Macerata (43), Pesaro-Urbino (25), Ascoli (6), Fermo (1), 3 da fuori regione. Di questi, 34 sono tra under 18, nella tabella in basso tutti i nuovi casi divisi per classi d’età. Tra i nuovi casi di oggi il 52% è rappresentato da vaccinati con doppia dose. I sintomatici sono 34. Sul fronte vaccini, nella settimana passata sono state somministrate una media di 12.364 dosi al giorno (6mila solo ieri), con 213mila terze dosi che hanno coperto il 52% dei over 80 anni e il 16% della popolazione totale. Quanto ai ricoveri, si registra un saldo di + 4 rispetto a ieri: + 1 in terapia intensiva, +3 nei reparti non intensivi. Ad oggi quindi i pazienti Covid nelle Marche sono 130: 30 in terapia intensivi, 29 in semi intensiva e 79 nei reparti non intensivi. L’occupazione di posti letto da parte di pazienti Covid in intensiva è arrivata al 12%, al 10,3% in area medica.  Segnalato, infine, il decesso di tre persone: una 91enne di Fano, un 89enne di Sant’Elpidio a Mare e una 87enne di Mondolfo, tutti con patologie pregresse.

 

classi-deta-contagi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X