Torna a casa il console Tommaso Claudi,
ultimo italiano a lasciare l’Afghanistan

L'ANNUNCIO del ministro Di Maio. Il 31enne diplomatico originario di Camerino nel pomeriggio è salito sul volo da Kabul. Il suo impegno resterà un simbolo per il nostro Paese
- caricamento letture
tommaso-claudi-aereo

Tommaso Claudi oggi pomeriggio a bordo del volo dell’Aeronautica Militare

 

«È appena partito da Kabul il volo dell’Aeronautica Militare che riporterà in Italia, oltre ai civili afghani, anche il nostro console Tommaso Claudi, l’ambasciatore Pontecorvo e i carabinieri del Tuscania che erano rimasti ancora sul posto». Ad annunciarlo con un post sui social è il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. «Sono state giornate infinite e di grande sacrificio per i nostri diplomatici e militari – ha scritto Di Maio – Sul campo, fino all’ultimo istante utile, hanno aiutato migliaia di civili afghani, a partire da donne e bambini, a lasciare il Paese, oltre a tutti gli italiani che hanno scelto di tornare a casa. Tutti insieme hanno fatto un lavoro immenso, di cuore, e hanno dimostrato di essere una grande squadra che ha messo passione, impegno e altruismo al primo posto. Un doveroso ringraziamento al Ministero della Difesa e alla nostra intelligence: hanno lavorato senza sosta anche per proteggere i nostri connazionali ancora a Kabul. Tutto il popolo italiano vi sarà grato per quello che avete fatto.Ogni vostro singolo sforzo ha permesso di salvare vite umane. Siamo orgogliosi di voi. Grazie di tutto, adesso vi aspettiamo in Italia».

tommaso-claudi-3-1-325x309

L’immagine simbolo, Tommaso Claudi aiuta un bambino

Dunque Tommaso Claudi, 31enne nato a Camerino, promosso a console dopo che il resto dell’ambasciata italiana ha lasciato l’Afghanistan, torna oggi nel suo Paese. L’immagine di lui mentre mette in salvo dalla calca, fuori dal muro di cinta dell’aeroporto di Kabul, un bambino terrorizzato resterà nella storia. E adesso, dopo aver svolto il proprio compito (e aver fatto anche di più), il console italiano in Afghanistan Tommaso Claudi sta tornando a casa. Era rimasto lì fino alla fine per coordinare i rimpatri dei nostri connazionali e aiutare tutte quelle persone in difficoltà. Non ha mai abbandonato lo scalo afghano per rimanere sempre aggiornato e in prima linea in questo momento difficilissimo e reso ancor più terribile dall’attentato kamikaze di ieri pomeriggio.

In serata Tommaso Claudi aveva mandato un videomessaggio mandato in onda da La7: «Mi trovo all’aeroporto militare di Kabul dove dal 15 agosto una squadra sul terreno composta dagli Esteri, dalla Difesa e dai servizi d’informazione, sta lavorando ininterrottamente per l’obiettivo primario che è l’evacuazione, in questa crisi umanitaria senza precedenti, del maggior numero di cittadini afghani che necessitano di una nostra assistenza, in particolare chi ha collaborato con le nostre istituzioni e chi si è distinto per il proprio impegno nel campo dei diritti civili, democratici e delle donne in questi ultimi venti anni. Questo lavoro di squadra in stretto coordinamento sul terreno ha consentito di organizzare un primo volo di evacuazione il 15 agosto e successivamente di mettere in piedi un ponte aereo che continua in queste ore e che ha permesso di evacuare un numero consistente di cittadini afghani e di nostri connazionali che hanno chiesto l’assistenza dell’ambasciata e del ministero degli Esteri. Ho visto che una mia foto ha avuto larga circolazione. Credo che ciò sia dovuto al fatto che esemplifica una circostanza: cioè che tutti noi, uomini delle istituzioni qua sul terreno, assolviamo al nostro dovere e in questo momento è quello di assistere queste persone e far fronte ad una situazione così drammatica, che non può che colpire anche individualmente».

(redazione CM)

post-di-maio-afghanistan

Il post del ministro Luigi Di Maio

Il console Claudi aiuta un bambino in fuga all’aeroporto di Kabul Le foto fanno il giro del mondo

.https://www.cronachemaceratesi.it/2021/08/20/il-coraggio-del-console-di-kabul-il-camerte-tommaso-claudi-fieri-di-quanto-sta-facendo/1558106/



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X