Vive all’estero da 6 mesi
e prende il reddito di cittadinanza:
denunciato un furbetto

CINGOLI - I carabinieri hanno accertato che l'uomo aveva ottenuto il contributo senza averne diritto
- caricamento letture

Carabinieri_Archivio_Arkiv_FF-9-e1578051978202-650x384

 

Percepisce il reddito di cittadinanza, ma da sei mesi vive all’estero: nei guai un cingolano, che è stato denunciato dai carabinieri. I militari della stazione di Cingoli, hanno svolto accertamenti su chi percepisce il contributo ed è venuto fuori che un uomo stava ottenendo il beneficio economico senza averne diritto. Aveva dichiarato di essere in difficoltà economiche e di avere diritto all’aiuto, aggiungendo che aveva la moglie a carico. E’ però venuto fuori che l’uomo da sei mesi vive all’estero e aveva lasciato la propria abitazione e che la moglie, per la quale era stata concessa una integrazione di 200 euro, non risultava aver mai risieduto a Cingoli. I militari hanno accertato che l’uomo aveva percepito 3.610 euro. È stato denunciato per avere percepito indebitamente il reddito di cittadinanza, contributo che è stato sospeso dall’Inps in seguito alle indagini. Gli accertamenti dei carabinieri della Compagnia di Macerata proseguiranno per accertare che chi percepisce il contributo abbia i requisiti necessari.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X