Orsacchiotti del Centrale all’asta,
il ricavato alla casa di riposo

SAN SEVERINO - Proseguono le iniziative dei gemelli baristi Luca e Luciano Bonifazi per affrontare il Covid con positività: «Stiamo progettando qualcosa di veramente affascinante per l' estate con la speranza che il tutto vada a buon fine»
- caricamento letture
drink

Gli orsacchiotti di peluche

di Iralba Murati

Gli orsacchiotti di pelouche, del Bar Centrale di San Severino, ideati inizialmente solo per far compagnia ai clienti iniziano a diventare molto ricercati.

Tutti li desiderano, chiedono di fotografarli, e sono incuriositi dalle loro numerose “avventure”, da questo nasce una nuova idea dei titolari Luca e Luciano Bonifazi, ovvero metterli all’asta e devolvere in beneficenza il ricavato alla Casa di riposo Lazzarelli.

«Le persone iniziano a chiederci cosa faremo con i nostri  orsacchiotti – affermano Luca e Luciano Bonifazi – sono curiosi di sapere le future idee e tutti li desiderano, amano fotografarli rendendoli protagonisti dei post caricati su vari social. Sono diventati dei soggetti di valore sociale e proprio per questo abbiamo pensato di utilizzarli per qualcosa di simbolico e utile: li metteremo all’asta partendo dalla base del prezzo d’acquisto e vedremo quanto saranno disposte le persone a spendere per l’ acquisto. L’asta si terrà a giugno ed il ricavato andrà in beneficenza alla casa di riposo Lazzarelli di San Severino».

 

luca-1-1-325x325

Luca Bonifazi assieme ai peluche

I fratelli Bonifazi in collaborazione con la Tabaccheria Coppari si sono adoperati in precedenza donando delle tute anti-covid al personale della protezione civile, dimostrando che è molto importante tenere a cuore le questioni sociali del paese.

Ora vorrebbero rivolgere un pensiero agli anziani che rappresentano la fascia di popolazione maggiormente a rischio di contagio da Coronavirus. La casa di riposo Lazzarelli di San Severino ha affrontato un anno molto aspro e difficile, come dimostra anche l’elevato numero di contagiati.

Ed ecco l’idea della beneficenza, un piccolo gesto simbolico per dare un po’ di gioia nonostante tutte le difficoltà. «Gli anziani vanno sempre tutelati, un piccolo gesto simbolico come il nostro può contribuire a rallegrarli un po’. Sono proprio loro che rappresentano il nostro passato: tutti riusciamo a conoscere le nostre origini grazie ai genitori ed i nonni. Rappresentano il nostro presente: le persone che attraverso le proprie idee ci sono sempre d’ appoggio e contribuiscono a rallegrare le nostre giornate. Sono simbolo del nostro futuro: prima o poi tutti siamo destinati ad invecchiare. Ci piacerebbe fare loro un augurio nella speranza che questa situazione venga superata il prima possibile. Potrebbe capitare a tutti di avere un genitore o un nonno in una casa di riposo ed è importante dare loro un appoggio nei limiti del possibile». La pandemia ha contribuito a far riflettere tutti su questioni a cui prima non veniva dato particolare valore, il legame umano sembra caratterizzato da una netta distanza fisica ma a livello interpersonale regna di più l’ empatia e la comprensione nei confronti degli altri.

asporto

Uno dei peluche in zona arancione, partecipe durante l’ asporto

Il lavoro dei titolari del Bar Centrale continua in zona arancione attraverso gli asporti. Luca e Luciano Bonifazi ammettono che non è semplice continuare a lavorare in queste condizioni e gioiscono per la zona gialla che entrerà in vigore lunedì. Vogliono comunque rimanere positivi e nella speranza di un futuro migliore cercano di fare del loro meglio ed adoperarsi per poter mantenere al meglio la propria attività ed affermano: «Noi non smettiamo di sognare, alimentiamo di sogni ogni singola giornata, i nostri piani futuri continuano a rimanere numerosi. Dopo l’ asta sicuramente faremo nuove iniziative all’ interno del bar, inoltre stiamo progettando qualcosa di veramente affascinante per l’ estate con la speranza che il tutto vada a buon fine».

L’idea dei fratelli rimane misteriosa, un progetto “Top secret”  che diventa un esempio di forza per tutti coloro che nonostante i giorni bui e le difficoltà di salute ed economiche legate al Coronavirus, fanno di tutto per poter ottenere qualcosa di buono e mantengono viva la speranza di progresso e investimento futuro.

Biglietti motivanti con il caffè e orsacchiotti seduti ai tavoli: la risposta dei gemelli baristi ai decreti

 

 

 

luca-2-520x650pioggia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X