«La tutela della cittadinanza
non ha colore politico»

MACERATA - Il consigliere Alessandro Marcolini anche a nome del gruppo consiliare Pd plaude al proseguimento del Piano sicurezza avviato nel 2016 e portato avanti dall'amministrazione Parcaroli con il "Police street": «La sinergia deve essere accolta con sincera soddisfazione da entrambe le parti»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Marcolini_FF-12-325x217

Alessandro Marcolini

 

«Quando si parla di sicurezza della città e tutela dei cittadini, la sinergia e il successivo perfezionamento di progetti, sia pur di due amministrazioni differenti (anche politicamente), devono essere accolti con sincera soddisfazione da entrambe le parti con il giusto riconoscimento sia nei confronti di chi ha avviato l’opera sia nei confronti di chi la continua». A dirlo il consigliere Alessandro Marcolini anche a nome del gruppo consiliare del Pd di Macerata.

Il commento è all’istallazione del sistema che dalla centrale operativa della polizia locale permette il riconoscimento targhe tramite video sorveglianza. Ad avviare il progetto che ha portato la tecnologia nelle disponibilità del Comune è stata la scorsa amministrazione, come ricorda Marcolini: «Questo sta a significare che viene concretamente proseguito il percorso e il progetto già intrapreso a partire dal 2016 con l’approvazione in Consiglio comunale del Piano sicurezza curato dalla precedente amministrazione e della successiva inaugurazione della centrale operativa nella sede locale dei vigili urbani di Macerata. L’auspicio è quello di proseguire l’attenzione verso i problemi sociali e piccola delinquenza che spesso affliggono anche le frazioni e i quartieri più periferici. E ciò a tutela dell’intera cittadinanza, che non si distingue di certo per differenti colori politici».

Il territorio controllato in tempo reale: “Police Street” consegnato ai carabinieri



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X