Capponi sulle mense:
«Food Insider blog non istituzionale,
il menù è migliorato»

CIVITANOVA - La risposta dell'assessore ai genitori del comitato sul voto negativo nel rating
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

capponi

L’assessore Barbara Capponi

 

«Il menù è nettamente migliorato dall’amministrazione precedente, ci sono cibi biologici, certificati non Ogm e il personale è formato per la disostruzione pediatrica». L’assessore Barbara Capponi risponde ai genitori del comitato Insieme cambiamo la mensa che l’hanno sollecitata a commentare il voto negativo nel rating delle mense Food Insider. La Capponi in una lunga nota pone alcuni punti di discussione: «Il menù servito nelle scuole di Civitanova è stato valutato in un rating di un blog non istituzionale né certificato dal Ministero e ha suscitato critiche da alcuni membri di un comitato indipendente sulla mensa – sottolinea la Capponi – è doveroso chiarire che il menù è redatto dal comitato tecnico mensa ufficiale che viene in questo modo attaccato sul suo operato. Comprendo sia difficile trovare la sintesi tra posizioni differenti, ma invito tutti a un dialogo costruttivo. Il comitato mensa non è obbligatorio per legge e l’amministrazione ha deciso di istituirne uno ufficiale, indicato dagli istituti comprensivi e incaricato con atto amministrativo formale, col solo fine di ascoltare le istanze dei vari attori del mondo scuola, che si traducono concretamente anche nel menù». L’assessore a titolo di esempio riporta come ad esempio vi fu una discussione sugli hambuger di legumi voluto da alcuni e rigettato da altri perché non graditi al gusto dei bambini: «il menù è dunque sintesi di punti di vista differenti e porta ad una sintesi tra gusto, aspetto nutrizionale, sicurezza. Il capitolato ha richiesto specificatamente alimenti biologici, certificati non Ogm e addirittura da animali alimentati con mangimi certificati Ogm free. Invito tutti i genitori a studiarlo con attenzione, paragonandolo a quello precedente per vederne le sostanziali migliorie. Ai nostri bambini vengono servite carni Igp di razza marchigiana, frutta, verdura e ortaggi freschi di stagione di provenienza locale. Il Comune di Civitanova per l’anno 2019 ha, infatti, ottenuto un consistente contributo per le mense scolastiche biologiche erogato dal Ministero». Infine la Capponi risponde nel merito delle critiche sulla mancanza di commenti al rating: «l’amministrazione è costantemente al lavoro in rete con i molti attori della refezione sin dal suo inizio e i passi fatti hanno portato a concreti riscontri documentabili. Essendo un servizio estremamente delicato e ricco di sfaccettature incomprensibili certamente a chi è al di fuori, è auspicabile che tutti coloro che sono coinvolti siano i primi ad essere informati sulle richieste avanzate, e le loro motivazioni e conseguenze, così come sui riscontri positivi che il servizio ha ricevuto. Nessun silenzio dunque dalla amministrazione, ma la consueta disponibilità a un dialogo che, se costruttivo, non dovrebbe certamente passare subito ad attaccare sui media il lavoro del comitato ufficiale, che è l’organo incaricato dalla amministrazione, e che subisce in questa sede una polemica tramite un mezzo che si addice più alle querelle politiche che alle comunicazioni costruttive. Mi preme sottolineare che non risultano infatti pervenute in questi giorni richieste formali di spiegazioni sul rating, mentre è doveroso chiarire che l’assessorato aveva già scritto da giorni a Food Insider per avere chiarimenti».

 

«Mensa di Civitanova in fondo alla classifica, l’assessore dica qualcosa»

Report sulle mense scolastiche: Civitanova resta in coda, Macerata perde quattro posizioni

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X