Ricostruzione San Severino
«Poco meno di 60 milioni finanziati
e 236 pratiche già chiuse»

IL SINDACO Rosa Piermattei fa il punto: «Non sono contenta, anche se qui le cose vanno meglio che altrove, perché di questo passo per ultimare serviranno comunque anni»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

rosa-piermattei-e1585315730275-325x254

Rosa Piermattei

 

Poco meno di 60milioni di euro già finanziati e 236 pratiche già chiuse. A quattro anni dal sisma del 2016 il sindaco del Comune di San Severino Rosa Piermattei tira le somme e traccia un bilancio sul post terremoto. «Non sono contenta, anche se qui le cose vanno meglio che altrove, perché di questo passo per ultimare la ricostruzione serviranno comunque anni. Senza pensare poi al terremoto delle anime, quello che ha scosso e segnato più di ogni altra cosa le nostre comunità – dice la Piermattei che torna ad affidarsi ai numeri per delineare la situazione – Siamo a un terzo di progetti presentati rispetto agli edifici danneggiati. Nel nostro comune le pratiche chiuse sono 236. Di queste 192 fanno riferimento alla ricostruzione privata, 3 alla ricostruzione pubblica e altre 41 al cosiddetto Sisma Bonus. Nel portale Domus Sisma 2016 sono state inserite complessivamente 510 pratiche. Attualmente 318 fanno riferimento alla ricostruzione leggera, altre 161 a quella pesante, quindi ad edifici classificati come E, mentre solo 27 all’Ordinanza 100. Come detto più volte, e ribadito anche in questi giorni, questa è l’unica via per velocizzare il ritorno alla normalità. Serve che i cittadini, attraverso i loro tecnici, si muovano in tale direzione. Nel totale delle pratiche presentate, infine, vanno aggiunte 4 richieste che fanno riferimento alle attività produttive e 45 pratiche relative alla delocalizzazione di queste ultime. C’è poi il capitolo delle opere finanziate. In tutto sono 261 le pratiche registrate in Comune di cui 221 relative alla ricostruzione leggera, 34 a quella pesante e 6 all’Ordinanza 100. Il valore complessivo si aggira sui 60milioni di euro – aggiunge il sindaco – Siamo in attesa di avviare l’appalto dei lavori al palazzo del Municipio mentre sono iniziate le opere di recupero di palazzo Governatori. Non ci possiamo lamentare perché abbiamo realizzato una scuola nuova in via D’Alessandro e per la vecchia elementare Luzio siamo nella fase di verifica del progetto definitivo. Resta la ricostruzione dell’Itts “Divini” – conclude il sindaco –. Con il commissario Legnini siamo al lavoro per arrivare a una soluzione che possa far ripartire non solo il cantiere ma che possa mettere la parola fine a questa assurda situazione. Intanto, proprio di queste ore, è la conferma che con l’Ordinanza 108 potremo mettere definitivamente in sicurezza il palazzetto dello Sport comunale. In questo caso stiamo per pubblicare l’appalto».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X