Legnini vuole sbloccare il Divini:
«Bisogna chiudere una vicenda penosa
Faremo subentrare le altre imprese»

SAN SEVERINO - Il commissario alla Ricostruzione ha spiegato la strategia per l'istituto terremotato durante una videoconferenza: «La mia ferma volontà è affidare i lavori alle seconde classificate nell’appalto che si sono costituite in Ati»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Legnini

Giovanni Legnini

 

«La mia ferma volontà è quella di consentire il subentro nel contratto per la costruzione della nuova sede dell’Istituto Tecnico Tecnologico Statale “Eustachio Divini” da parte delle imprese seconde classificate nell’appalto che si sono costituite in Ati. Ovviamente occorrerà il tempo per valutare il progetto e fare la variante che il direttore dei lavori ha assicurato essere fattibile, ma sono fiducioso». Questa la rassicurazione, giunta in videoconferenza, da Giovanni Legnini, commissario alla Ricostruzione, nel corso di un incontro con la sindaca di San Severino Rosa Piermattei, con il presidente della Provincia proprietaria dell’immobile, Antonio Pettinari, il dirigente scolastico Sandro Luciani, il presidente del Consiglio d’Istituto, il rappresentante dei docenti, il rappresentante degli studenti e i membri del Consiglio comunale. L’appalto era stato vinto dall’Ati composta dalla capogruppo Marinelli costruzioni e dalla Andreola Gmbh che ha acquisito un ramo d’azienda della Frimat. Ma alla fine il cantiere non è più partito, nonostante l’ultimo input di metà settembre da parte del commissario (leggi l’articolo).

Rosa-Piermattei2-325x244

Rosa Piermattei

«Viviamo in un’epoca nella quale la sfiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni rischia di sopraffarci ma noi non abbiamo perso un giorno di attenzione e attività – ha sottolineato Legnini –. Siamo stati costantemente tallonati dal sindaco che per noi è stato di stimolo ogni giorno. Si tratta di una vicenda che io, nell’esercizio della mia attività, non ho mai visto in maniera così complicata. E’ capitato a San Severino, non è colpa né vostra né mia, ma state certi che faremo tutto quanto è nelle nostre possibilità per chiudere una vicenda che è penosa. Daremo comunque a San Severino la scuola che doveva avere già da tempo». A ricordare le infinite fasi che hanno contraddistinto la vicenda della ricostruzione dell’Itts, scuola demolita subito dopo le scosse dell’ottobre 2016, in apertura dell’incontro in video conferenza è stata proprio la sindaca Piermattei. «Da sempre mi batto perché i lavori vengano portati a termine, non perché riinizino semplicemente. Le complicazioni sono state molte ma è giunto il tempo di mettere la parola fine. L’opera del nuovo commissario è stata straordinaria sono sicura che ci porterà ad inaugurare la nuova sede che studenti e famiglie, personale docente e istituzioni locali attendono da tempo».

Ripartirà il cantiere del Divini: da Legnini arriva l’input



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X