Matelica ko nel derby:
Moretti illude, la Vis Pesaro ribalta

LEGA PRO - Prima sconfitta stagionale per gli uomini di Colavitto, che chiudono in vantaggio il primo tempo della sfida giocata al Benelli e per diversi minuti sono da soli in testa alla classifica. I padroni di casa li raggiungono grazie ad un rigore di Lazzari e poi trovano il gol da tre punti con Pezzi
- caricamento letture

 

Vis-Pesaro-Matelica-5-650x433

Un duello del match fra Vis Pesaro e Matelica

 

Il Matelica incappa nella prima sconfitta stagionale, alla quarta giornata d’andata nel girone B di Lega Pro. Al Benelli di Pesaro, i padroni di casa rimontano il momentaneo vantaggio di Moretti nel primo tempo (su assist di Volpicelli) trascinati da Lazzari (cucchiaio su rigore) e da Pezzi (a segno sulla respinta della barriera sulla punizione da lui stesso calciata) nella ripresa. I biancorossi del patron Mauro Canil escono a testa alta dal derby marchigiano e restano con sette punti in classifica ma abbandonano il primato, ora conquistato dal Feralpi Salò (unica sconfitta proprio contro il Matelica) e dal Modena (sabato prossimo di scena all’Helvia Recina di Macerata alle 15), entrambe a quota nove.

Vis-Pesaro-MatelicaLa cronaca. Dopo i primi timidi tentativi di Calcagni (fuori), Benedetti (alto) e Volpicelli (Bastianello c’è), le due squadre iniziano a fare sul serio. Al minuto numero dodici, servito da De Feo, Marchi sfiora il gol e Magri salva in corner. Al quarto d’ora De Feo e Marchi dialogano, con Cardinali costretto a deviare in angolo. Un giro di lancette e Bastianello nega la gioia prima a Volpicelli e poi a Leonetti. Gennari, difensore della Vis Pesaro, è provvidenziale al 19′, quando si immola sul tiro di Leonetti e mantiene il punteggio in parità, e al 22′, quando mura Calcagni. Al 33′ Nava non centra lo specchio, a differenza di Moretti del Matelica, che al 36′ sblocca il match: Volpicelli crossa dalla destra e il numero 17 biancorosso gonfia la rete. Al tramonto della prima frazione viene annullato un gol a Balestrero, pescato in posizione di fuorigioco. I ragazzi di Colavitto si rendono pericolosi in avvio di secondo tempo: Leonetti scambia con Moretti che sfiora il legno. La Vis Pesaro si affida a Marchi e De Feo, ma le loro conclusioni terminano fuori dallo specchio. I maceratesi rispondono con Calcagni, palla a lato. La partita è avvincente e offre occasioni da una parte e dall’altra: De Feo incorna ma indirizza fuori, Volpicelli costringe Bastianello agli straordinari.

Leonetti-Vis-MateSul versante opposto, al 20′ avviene l’episodio che favorisce il pareggio locale: D’Eramo finisce a terra, in area, sul lancio di Lazzari: è rigore. Quest’ultimo di presenta sul dischetto e con un pallonetto sigla l’1 a 1. Il gol scuote il Matelica ma Leonetti fallisce da due passi, a porta vuota, il tap in vincente, mentre il numero uno pesarese è attento sul tentativo coraggioso dai trenta metri di Di Renzo. Proprio nel momento in cui aveva ripreso fiducia, il Matelica subisce il sorpasso della Vis: Cason stende Bismark al limite dell’area e rimedia il cartellino giallo, Pezzi segna sulla respinta della sua punizione il 2 a 1 (34′). Passano cinque giri di lancette e Calcagno rimedia il doppio giallo e finisce anzitempo sotto la doccia. Il Matelica non si arrende e nonostante tutto, al 42′, colpisce la traversa con Volpicelli. Vani gli ultimi tentativi, termina 2 a 1 per la Vis Pesaro.

Vis-Pesaro-Matelica-1-325x235Il tabellino:

VIS PESARO (3-4-1-2): Bastianello; Gennari, Lelj, Stramaccioni (45’ s.t. Brignani); Eleuteri, Benedetti (17’ s.t. D’Eramo), Pezzi, Nava; De Feo (17’ s.t. Lazzari); Ngissah (40’ s.t. Cannavo), Marchi. A disp.: Bianchini, Marcheggiani, Pannitteri, Giraudo, Mamona, Ejjaki, Farabegoli. All.: Galderisi.

MATELICA (4-3-3): Cardinali; Fracassini (19’ s.t. Masini), Cason, Magri (44’ s.t. Pizzutelli), Di Renzo; Calcagni, Bordo, Balestrero (38’ s.t. Rossetti); Volpicelli (44’ s.t. Peroni), Leonetti, Moretti (44’ s.t. Franchi). A disp.: Martorel, Puddu, Barbarossa, Baraboglia, Ruani, Maurizii. All.: Colavitto.

ARBITRO: Emmanuele di Pisa

ASSISTENTI: Monaco di Termoli – Dell’Arciprete di Vasto

QUARTO UOMO: Angelucci di Foligno

RETI: 37’ p.t. Moretti, 10’ s.t. Lazzari (rig.), 34’ s.t. Pezzi

NOTE: gara giocata a porte chiuse. Locali in divisa biancorossa con pantaloncini rossi e calzettoni rossi e portiere bianco. Ospiti in divisa verde, pantaloncini verdi, calzettoni verdi e portiere con maglia gialla, pantalone nero, calzettoni verdi. Angoli: 2-4. Espulso: al 39’ s.t. Calcagni (doppia ammonizione). Ammoniti: Cason, Pezzi, Moretti e Fracassini. Recupero: 5′ (0’ + 5’)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X