Crisi per il Covid,
contributi per gli affitti

MACERATA - Il bando riguarda persone che hanno visto ridurre le loro entrate in seguito alla pandemia
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

contributo-affitto

 

Contributi per chi, a causa della crisi economica legata al Covid, ha difficoltà a pagare l’affitto. L’aiuto arriva grazie all’integrazione del bando sulla morosità incolpevole finanziato con Fondo regionale. Per il  2020, al fine di rendere più agevole l’utilizzo delle risorse disponibili, la platea dei beneficiari del Fondo è stata estesa anche a chi, pur non essendo destinatario di provvedimenti esecutivi di sfratto, presenti un’autocertificazione in cui dichiara di aver subito, in ragione dell’emergenza Covid, una perdita del proprio reddito ai fini Irpef superiore al 30% nel periodo marzo-maggio 2020 rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente e di non disporre di sufficiente liquidità per far fronte al pagamento del canone di locazione o degli oneri accessori. Il termine per la presentazione delle domande è il 20 ottobre, con le modalità indicate nel bando disponibile nel sito del Comune www.comune.macerata.it alla voce avvisi.

Resta invece aperto per le altre finalità il bando a suo tempo pubblicato e ora integrato da questo contributo ulteriore. Il richiedente deve avere un contratto d’affitto e risiedere nell’alloggio da almeno un anno. Sono esclusi gli immobili appartenenti alle categorie catastali A1, A8 e A9. Il contributo sarà versato direttamente all’inquilino. L’importo del contributo corrisponde alla somma dei canoni di marzo, aprile e maggio 2020, con un massimo 500 euro al mese. Non rientrano nel bando le persone che hanno presentato, nel 2020, domanda di contributo a seguito dell’intervento straordinario della Regione di sostegno al pagamento canoni di locazione istituito a seguito dell’emergenza Covid.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X