“Città che legge”,
riconoscimento a Civitanova

LA QUALIFICA assegnata dal Centro per il libro e la lettura. Il sindaco Ciarapica: «Puntiamo sulle attività culturali»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

sindaco-fabrizio-ciarapica-civitanova-FDM

Fabrizio Ciarapica

 

Civitanova, “Città che legge”. Il Comune ha ricevuto la qualifica che viene assegnata dal Centro per il libro e la lettura (Cepell), d’intesa con l’Anci, che promuove e valorizza con questo titolo le amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio. L’Ufficio cultura, in collaborazione con la biblioteca comunale “Silvio Zavatti”, ha partecipato all’avviso formulato dall’Istituto autonomo del ministero dei Beni culturali, che dipende dalla direzione generale biblioteche e istituti culturali, rivolto ai Comuni dai 15mila a 50mila abitanti, ottenendo così la qualifica per il biennio 2020-2021. «Un plauso al lavoro svolto dall’Ufficio Cultura e dallo staff della biblioteca comunale – dice il sindaco Fabrizio Ciarapica – che in sinergia hanno raggiunto il prestigioso obiettivo per conto dell’Amministrazione comunale. Civitanova punta sulle attività culturali attraverso progetti che vengono sviluppati tutto l’anno, come Nati per leggere, i gruppi lettura, i festival letterari che ospitano scrittori, filosofi, la scuola di Poesia, il concorso Giallocarta, la collaborazione con le Università e associazioni e tantissime altre attività finalizzate alla crescita socio-culturale della comunità». 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X