«Spiaggia libera poco curata,
impossibile trovare un bagno»

CIVITANOVA - Lettera al sindaco di una bagnante settempedana, che da sempre sceglie la città costiera per andare al mare: «Vi chiedo di installare i servizi che mancano»
- caricamento letture
civitanova-segnalazione-2020-07-26-at-14.15.50-325x325

La lettrice Elisabetta Di Figlia segnala lo stato d’incuria di alcune aree delle spiagge libere di Civitanova

 

Spiagge libere ridotte e senza bagni pubblici a Civitanova. È quanto segnala la Elisabetta Di Figlia, residente a San Severino ma affezionata turista della città marittima. In una lettera inviata alla redazione di Cronache Maceratesi, la bagnante si rivolge all’amministrazione comunale: «Da sempre sono innamorata della vostra città – scrive – ma ho notato con molto dispiacere che anche quest’anno le spiagge libere hanno subito un’ulteriore riduzione della propria area ed inoltre la maggior parte risulta essere sprovvista di un bagno pubblico. Considerata in particolare la posizione centrale della spiaggia libera sul lungomare sud è alquanto deludente non solo non trovare un bagno pubblico necessario in ogni città dedita al turismo balneare ma anche vedere lo stato di incuria in cui versa la spiaggia dove la vegetazione inizia a rivendicare lo spazio che dovrebbe essere dei sassi». La bagnante si domanda come sia possibile «che una perla dell’Adriatico come Civitanova, capace di catturare il turismo non solo dell’entroterra maceratese ma anche oltreappenninico sia in un tale stato di abbandono?».  E ancora, scrive: «Capisco che probabilmente questa situazione si stia protraendo da anni e che gli errori commessi anche delle passate amministrazioni si sommino a quelli più recenti, ma considerato il Covid e il calo turistico si potrebbe avere un’attenzione maggiore a quello che dovrebbe essere il maggiore introito economico della città, il turismo? Con questa lettera vi chiedo di provvedere all’istallazione di questi servizi affidandone la gestione alle tante persone disoccupate così sarà possibile risolvere parzialmente il problema della disoccupazione e della mancanza dei servizi».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X