Navetta gratuita per le ex Casermette,
Fratelli d’Italia attacca:
«Decisione non equa»

MACERATA - Francesco Pastori contesta la scelta dell'amministrazione: «Il Comune poteva agevolare le famiglie di tutti gli studenti in base al reddito, invece mette solo in difficoltà gli altri istituti nel periodo delle iscrizioni»
- caricamento letture
foto-Pastori-Francesco

Francesco Pastori

 

«Il servizio di navetta gratuita per gli studenti del nuovo polo è discutibile, iniqua nei confronti degli altri studenti e sottolinea la totale mancanza di programmazione dell’amministrazione». Francesco Pastori, del coordinamento cittadino di Fratelli d’Italia, boccia su tutta la linea la decisione del Comune di Macerata in merito ai trasporti verso il nuovo polo scolastico che aprirà i battenti martedì 7 gennaio. «Il Comune ha avvisato che gli studenti del nuovo polo alle ex Casermette, usufruiranno del servizio navetta gratuito con il rimborso dell’abbonamento mensile per il Tpl».
Pastori accusa l’amministrazione di andare avanti per spot elettorali: «Ci chiediamo perché, in questo caso, non abbiano preso la decisione di agevolare le famiglie in base al reddito, come dicono sempre di fare. A dimostrazione di ciò hanno creato cittadini di serie A e B. Facciamo inoltre presente, che viste le risorse disponibili, con una attenta programmazione si poteva abbassare il costo del Ttpl a tutte le famiglie scaglionandole per reddito, senza pensare poi, che essendo questo, periodo di iscrizioni per l’anno scolastico 2020/2021, si creano forti problemi a gli altri istituti della città di Macerata, condizionando fortemente la libera scelta delle famiglie».
Fratelli d’Italia presenterà al primo Consiglio Comunale utile un atto: «Vedremo di porre rimedio a quanto fatto. Per noi i cittadini sono uguali e  le istituzioni devono essere al servizio di tutti».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X