Tragico schianto,
una folla per Manuel
«Sei un capolavoro di persona»

PORTO POTENZA - In centinaia al funerale dell'ingegnere 40enne morto martedì sulla Regina. Le strazianti parole della compagna, seguite dalla "loro" canzone (La Cura di Battiato) e del nipotino: «Grazie per tutto l'amore che mi hai dato»
- caricamento letture

 

funerale-manuel-biagiola2-650x488

La folla al funerale

 

«Caro zio Manuel già mi manchi tanto. Ho trovato una tua foto in cui mi tenevi in braccio già tre ore dopo che ero nato. Grazie per la pazienza che hai avuto, per avermi corretto e per le tante cose che hai fatto per me, e soprattutto per l’amore incondizionato che mi hai dato. Cercherò di ricambiare tutto quello che hai fatto per me». Così lo ha ricordato il nipotino.

manuel-biagiola

Manuel Biagiola

Un caldo soffocante, cielo limpido, sullo sfondo colline e mare. E’ in questo clima, rotto da un indescrivibile dolore, che diverse centinaia di persone si sono strette per l’ultimo saluto a Manuel Biagiola, ingegnere 40enne di Potenza Picena che martedì scorso ha perso la vita in un tragico incidente sulla strada Regina mentre rientrava a casa in sella alla sua moto. Una folla si è incontrata nel piazzale appena sotto il santuario di San Girio, al momento inagibile per lavori di manutenzione. «Non avremmo mai potuto immaginare che oggi ci saremmo ritrovati qui per questo motivo – ha esordito il parroco – Parecchi anni fa nelle serate estive organizzavamo tornei di pallavolo in questa struttura di legno, adesso ci celebriamo questa eucarestia. Manuel faceva parte della squadra di pallavolo e spesso si passavano serate insieme, tra amici. Ricordo di averlo battezzato quaranta anni fa. E’ normale che quando la morte bussa alla porta provoca nel nostro cuore tantissima sofferenza, da un punto di vista umano non è facile trovare risposte e il nostro pensiero si infrange, ma dobbiamo guardare oltre con l’aiuto della fede perché in questo modo le persone care ci saranno sempre vicine».

funerale-manuel-biagiola1-650x426Diverse le lettere e le parole dedicate a Manuel, oltre a quella del nipotino, anche la compagna.  «Manuel – ha  detto – avrei voluto scriverti una lettera, l’ennesima in tutti questi anni. Avrei voluto dirti che sei un capolavoro di persona, ma lo avevano già scritto. Ne abbiamo passate tante insieme sin da quando eravamo ragazzini. Mi è tornata in mente la poesia che ti avevo donato un mese fa, sembrava scritta appositamente per noi. Sei un persona fantastica, sai riconoscere il buio negli occhi e indicare la stella cadente per esprimere il desiderio. Grazie per avermi scelta. Ringrazio tutti i nostri amici per aver fatto parte della nostra vita. Ti voglio dedicare la nostra canzone». E una ragazza del coro ha intonato “La cura” di Battiato.  «Abbiamo tantissimo dolore ma siamo anche pieni di ricordi – ha aggiunto un amico – Ti ricordi le prime volte in discoteca? Eri un talento nella pallavolo e più volte ti sei messo in gioco anche sopra un palco. Hai frequentato l’università con impegno e tenacia, quanti compleanni, cene, feste, e veglie di ferragosto. Ci sono stati ostacoli ma li hai affrontati sempre a testa alta con la donna della tua vita accanto. Sarai tu che ora dovrai darci la forza, a tutti noi e soprattutto ai tuoi familiari».

funerale-manuel-biagiola

Potenza Picena piange Manuel «Una tragica perdita per la comunità»

«Manuel, sognatore con i piedi per terra: eravamo cresciuti insieme»

Schianto tra auto e moto: 40enne muore sulla Regina

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X