facebook twitter rss

Macerata Racconta affronta “la deriva”:
Mentana e Lucarelli tra gli ospiti

APPUNTAMENTI - Oltre 70 gli incontri per Il festival del libro e dell'editoria in programma dal 29 aprile al 5 maggio. Presente anche il premio Pulitzer del 2000 Jhumpa Lahiri e il sociologo Iain Chambers. Il direttore artistico Giorgio Pietrani: «Sarà la programmazione più ricca di tutte le nove edizioni»
sabato 13 Aprile 2019 - Ore 13:36 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
521 Condivisioni

Da sinistra Lucia Rosa in rappresentanza della Società Filarmonico Drammatica, Giorgio Pietrani direttore artistico del festival, Stefania Monteverde vicesindaco di Macerata e Daniele Salvi della Regione Marche

 

Stefania Monteverde

di Marco Ribechi

Nona edizione per Macerata Racconta, la festa del libro e dell’editoria marchigiana organizzata dall’associazione ConTesto. Dal 29 aprile al 5 maggio oltre 70 appuntamenti per declinare il tema delle derive, testimoniato anche dalla barchetta di carta scelta come logo della manifestazione. Tra gli 80 ospiti anche il premio Pulitzer 2000 Jhumpa Lahiri, il giornalista Enrico Mentana, Carlo Lucarelli e l’antropologo Iain Chambers. «Sono 9 anni in cui Macerata è cresciuta come città che legge – dice il vicesindaco Stefania Monteverde – è un fatto che ci è stato riconosciuto anche dal Ministero. Voglio sottolineare anche che la fiera Marche Libri è l’unica fiera dell’editoria regionale e permette a molte realtà di entrare in sinergia e promuovere il proprio lavoro». La fiera dell’editoria che si svolge nei locali dell’ex Upim e che raggruppa 47 case editrici locali è uno dei motivi della partecipazione della Regione Marche: «E’ un lavoro che va in sinergia con quello svolto per il Salone Internazionale del libro  di Torino dove le Marche saranno la Regione Ospite – spiega Daniele Salvi, capo di gabinetto del Consiglio della Regione Marche – Spero che la Regione voglia impegnarsi sempre di più perché Macerata affermi la propria vocazione di città del libro. Anche il tema scelto è quanto mai attuale poiché credo che uno dei compiti della cultura sia proprio l’arginare la deriva sociale».

Giorgio Pietrani

Nei sei giorni di programmazione il festival toccherà oltre 17 luoghi della città con dibattiti, spettacoli, presentazioni. «Vogliamo presentare un viaggio controcorrente con cui ci proponiamo di indagare l’animo umano – spiega il direttore artistico Giorgio Pietrani – E’ sicuramente il calendario più ricco delle nove edizioni con una serie ininterrotta di appuntamenti. Tra i principali ricordo Enrico Mentana che parlerà di informazione e del suo giornale Open, la scrittrice bengalese Jhumpa Lahiri che presenterà la sua antologia di racconti in omaggio alla letteratura italiana del ‘900, Gian Piero Piretto, esperto di letteratura russa che accompagnato dal musicista Shari Delorian parlerà dell’utopia dell’Urss, Carlo Lucarelli con un incontro valido per la formazione degli avvocati. E poi ancora Wu Ming Contingent con delle letture musicali sulla Grande Guerra e i dibattiti a due moderati da Chiara Valerio». (guarda il programma completo).

La locandina del festival

Ma Macerata Racconta è un appuntamento dedicato anche ai più piccoli con ben 18 incontri che si svolgeranno prevalentemente nel museo della scuola Paolo e Ornella Ricca e con la Notte dei Racconti al Cinema Italia. Per il Premio Macerata Racconta Giovani saranno organizzate due sezioni dedicate alla scrittura creativa e al booktrailer che hanno coinvolto 390 ragazzi delle scuole primarie e secondarie a cui vanno aggiunti altri 200 studenti che hanno frequentato i laboratori di lettura e scrittura.

 

Lina Caraceni presidente dell’associazione ConTesto

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X