facebook twitter rss

Pievebovigliana ne segna 8,
in rete anche il terzo portiere

TERZA CATEGORIA: IL PUNTO E IL PERSONAGGIO - Mouhamed Dame Ndiye è il protagonista indiscusso nel girone E: entra nella ripresa e firma il quinto gol contro La Saetta, scende in campo anche mister Fiorentini alla soglia dei 44 anni. Nel girone F il Real Citanò cala il poker al Servigliano e stacca la concorrenza, portandosi a più 11 sul duo Petriolo-San Ginesio
martedì 12 Febbraio 2019 - Ore 11:28 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Il Pievebovigliana

 

di Michele Carbonari

Un Pievebovigliana rimaneggiato offre spettacolo nella terza giornata di ritorno di Terza categoria, nel girone E: i biancoverdi non fanno sconti e rifilano ben otto gol alla malcapitata La Saetta, fanalino di coda. Passano addirittura in secondo piano la tripletta di Mangeb, la doppietta di Ferioli e le reti di Impecora e Mendez. Infatti, la scena è tutta di Mouhamed Dame Ndiye, terzo portiere del Pievebovigliana, subentrato come attaccante e a referto per la prima volta in carriera. Vista la rosa corta, scampoli di partita anche per mister Fabio Fiorentini, sceso in campo alla soglia dei 44 anni. Match ricco di gol ed emozioni anche quello tra Nova Camers e Serralta, che incappa nell’ottava sconfitta consecutiva. I rossoverdi di Canestrini (percorso netto in casa: 5 su 5) rifilano una manita trascinati dalle doppiette di Valzano (che poi infila anche nella propria porta) e di Lizzi, oltre dal gol di Lapucci. Gli uomini di Biciuffi rendono meno amaro il passivo con capitan Rocci e Carbone (5-3). Nei quartieri alti la capolista Atletico Macerata cala il tris interno agli Amatori Appignano (leggi l’articolo) e stacca la concorrenza: la prima inseguitrice è distante cinque lunghezze e risponde al nome dell’Abbadiense, che approfitta del turno di riposo osservato dalla Treiese e la scavalca violando il terreno dello Skorpion Potentia. I ragazzi di Soldini passano grazie a Buresta (punizione) e Diallo (sotto l’incrocio), il 13esimo centro di Muzio riapre la partita che termina con il successo ospite. Corsaro e di misura è anche lo Sforzacosta, che sbanca il campo del Real Matelica: decisivo Raponi su punizione nella ripresa, nonostante l’inferiorità numerica ospite. Chiude il turno la Palombese, che vince tra le mura amiche in rimonta e in pieno recupero contro il Santa Maria Apparente (illusa dal gol di Verdicchio). Nel finale è determinante l’uno-due firmato da Fratini e Sforza.

Una formazione del Real Citanò

Nel girone F, la terza giornata di ritorno può segnare la fuga decisiva del Real Citanò: i rossoblu di Cerolini calano il poker interno (8 su 8 in casa) al Servigliano trascinati dalla doppietta di Emili, dall’eurogol di Paccazocco e dal rigore di Alessandrini e si portano a +11 sul duo PetrioloSan Ginesio, che resta la miglior difesa del torneo. Quest’ultima, inoltre, rifila il tris casalingo alla Lorese, timbrano il cartellino Danilo Francia e due giovani di prospettiva: il ’99 Azzacconi con un pallonetto alla prima da titolare e il millenials Morichelli, entrato al suo posto, con un tiro dal limite. I rossoblu di Tedeschi invece cadono tra le mura amiche nel derby contro la Giovanile Corridoniense, che torna in corsa per un posto playoff. Gli ospiti chiudono i giochi già nella prima frazione grazie alla doppietta di Rapallini (5 gol nelle ultime due) e alla firma di Pompei, vano il gol di Contigiani. Prosegue il momento magico del Gualdo, che è sempre più stabile ai piedi del podio in virtù del tris interno rifilato al Real Molino. Anche in questo caso Scagnetti (doppietta) e Cinquantini vanno a referto nel primo tempo, ininfluente la marcatura di Matteo Luciani ad inizio ripresa. Pirotecnico invece il blitz del Colbuccaro, in trasferta contro l’Academy Civitanovese (3-4). Nella prima metà di partita due botta e risposta: tra Bistonini e Singh e tra Cardinale e Adami. Ad inizio secondo tempo Malaccari porta avanti i locali, rimontati però negli ultimi minuti da Vissani (al volo da fuori) e dal subentrato Sbarbati (in mischia). Giornata di riposo per il Monte San Martino.

Una formazione dell’Urbanitas Apiro

Nel girone C l’Urbanitas Apiro è corsaro nella tana del Rosora Angeli: Mastrolorenzi e Federico Fratoni regalano i tre punti in rimonta, che valgono il gradino medio del podio. Stabile in zona playoff, nel gruppo D, l’Europa Calcio Costabianca, forte della divisione della posta sul terreno dell’Atletico 2008. Risultati e classifiche.

Il personaggio della settimana: Mouhamed Dame Ndiye (Pievebovigliana). Nasce portiere, diventa bomber per una giornata. In un momento di necessità toglie i guanti e subentra per dar manforte alla squadra piena di assenze (anche mister Fiorentini si getta nella mischia) e si toglie la soddisfazione personale ed indimenticabile di segnare la la quinta rete nella goleada che travolge La Saetta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X