facebook twitter rss

Truffa da 2 milioni ai danni dei Guzzini,
gli indagati respingono le accuse

GIUSEPPE SPOSETTI, suo figlio Emanuele, la moglie di ques'ultimo Cinzia Bianchi e Luca Ferranti, tramite gli avvocati Giancarlo Giulianelli e Manuel Formica, contestano quanto denunciato dagli imprenditori recanatesi e ribadiscono la correttezza del loro comportamento
sabato 4 agosto 2018 - Ore 20:49 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Giuseppe Sposetti

 

Truffa ai danni della famiglia Guzzini, gli indagati respingono le accuse. Giuseppe Sposetti, ex sindaco di Macerata e deputato, suo figlio Emanuele, la moglie di quest’ultimo Cinzia Bianchi e Luca Ferranti, in qualità di commercialisti e consulenti dei Guzzini, sono accusati a vario titolo di truffa aggravata e appropriazione indebita aggravata. Secondo gli inquirenti i quattro, con responsabilità diverse, avrebbero preso il controllo della Depositi&Vendite srl, società per il 75% dei Guzzini del valore di oltre 2milioni di euro e costituita per un investimento immobiliare, attraverso operazioni finanziarie tra due diverse fiduciarie. Il tutto senza il nulla osta dei proprietari stessi, i Guzzini appunto. Inoltre viene contestato anche un ammanco nel bilancio della società di oltre 500mila euro. L’inchiesta è partita dopo la denuncia dei Guzzini, con la Guardia di finanza che ha effettuato perquisizioni e sequestri nelle sedi della società e nello studio dei commercialisti.   «Ferranti – spiega il suo legale, l’avvocato Giancarlo Giulianelli – è più che tranquillo e resta a disposizione della magistratura e delle parti, alle quali tra l’altro ha già chiarito tutte le circostanze oggetto della denuncia. Come suo difensore resto non poco perplesso dalla circostanza che lo stesso sia oggetto di indagine, e valuterò insieme con lo stimato commercialista l’opportunità di agire per eventuali calunnie commesse in suo danno». Anche gli altri tre indagati, Giuseppe ed Emanuele Sposetti e la moglie di quest’ultimo, si dichiarano tranquilli.  «Ho sentito gli Sposetti per telefono e ci siamo accordati per vederci nei prossimi giorni per un primo esame della vicenda – dichiara l’avvocato Manuel Formica, che li tutela –  Li ho trovati sorpresi dell’iniziativa dei querelanti e comunque determinatissimi a provare la loro assoluta correttezza di comportamento. Naturalmente si riservano di far valere, nei confronti di chiunque, le loro buone ragioni».

«Truffa e appropriazione indebita ai danni della famiglia Guzzini» Indagato Sposetti, ex sindaco di Macerata



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X