facebook twitter rss

Pozzo dell’orrore,
spuntano altre ossa:
trovato il luogo di sepoltura

PORTO RECANATI - Rinvenuti questa mattina diversi resti. I corpi sono due. Potrebbe trattarsi di una persona adulta e di un bambino. VIDEO
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
521 Condivisioni

Gli scavi in corso questa mattina. Nella busta un pezzo di osso (Foto De Marco)

 

Spuntano nuovi resti a Porto Recanati. Quello che si temeva è una realtà: i nuovi scavi a campione, a poca distanza dal pozzo dove sono stati ritrovati frammenti di ossa di quello che dovrebbe essere il cadavere di una persona adolescente, forse una donna, stanno riconsegnando nuovi frammenti e pezzi di scheletro. Vicino al pozzo dell’orrore, nei nuovi scavi, a circa uno o due metri di distanza, trovato quello che sarebbe il luogo di sepoltura di almeno due corpi. Da quanto emerge uno di questi sarebbe di una persona adulta, il secondo di un bambino. Questo, stando ai primi sommari accertamenti, in base alla dimensione delle ossa che sono state trovate questa mattina dalla polizia scientifica. Trovate parti consistenti di corpi e ossa di grandi dimensioni tra cui un bacino, costole. Ma si continua a scavare. Tutte le parti trovate sono state misurate e repertate. Sul posto anche il medico legale Roberto Scendoni.

Alcune delle ossa ritrovate questa mattina

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X