facebook twitter rss

Allarme bomba davanti al Comune
Interviene robottino degli artificieri
(Foto/Video)

CIVITANOVA - Transennata piazza XX Settembre dopo il rinvenimento di una pentola a pressione sul marciapiede, vicino all'edicola. E' stata fatta brillare
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il robot degli artificieri in azione
0 Condivisioni

 

 

I carabinieri in piazza XX Settembre

 

di Laura Boccanera

(foto di Federico De Marco)

Allarme bomba a Civitanova per un pentola a pressione abbandonata in piazza XX Settembre su un marciapiede, vicino all’edicola, di fronte al Comune. Intervenuti gli artificieri da Ancona, ma all’interno non c’era esplosivo. E’ stata fatta “brillare” alle 14,45. L’allarme è scattato attorno alle 10 quando i due militari in borghese hanno notato la pentola: era posizionata a terra, vicino ai semafori del passaggio pedonale di piazza XX Settembre, proprio di fronte alla sede del Comune. Non ci sono sacchi o bidoni della spazzatura lì attorno e quella pentola abbandonata ha destato sospetti. Così è scattato immediatamente il protocollo che si mette in atto in caso di allarme bomba. In un primo momento è stata transennata un’area di circa 20 metri per 20 in attesa dell’arrivo degli artificieri da Ancona. Sono arrivati anche la polizia, i vigili del fuoco e un’ambulanza. La polizia municipale ha iniziato a dirottare il traffico: è stata chiusa tutta l’area sotto palazzo Sforza, la circolazione è stata incanalata su via Trento per le auto provenienti da corso Umberto I e su via Trieste per quelle provenienti dal sottopasso. Bloccati i vialetti nord e sud di piazza XX Settembre. All’arrivo dei carabinieri artificieri è stata allargata la zona interdetta al passaggio, chiusa tutta l’area di piazza fino a delimitare anche l’inizio di corso Umberto. Il robottino degli artificieri è entrato in azione attorno alle 14,30: la pentola è stata fatta saltare attraverso un potentissimo getto d’acqua. Il robottino è stato comandato tramite cavo. così da non produrre interferenze di segnali radio. Attorno alle 14,45 la deflagrazione: all’interno della pentola però non c’era nulla. Scongiurato l’allarme bomba resta da capire chi abbia posizionato in quel punto la pentola: una grossa mano l’avrebbe potuta dare la telecamera di palazzo Sforza che riprende in visione panoramica tutta la piazza fino ai giardini, ma la telecamera non è ancora stata riparata dopo il problema che si è verificato ad agosto. Proprio per questa mattina era stata convocato dall’assessore alla sicurezza Cognigni una conferenza stampa sul sistema di videosorveglianza poi rinviata a data da destinarsi. I carabinieri cercheranno ora tramite i sistemi di videosorveglianza privati di cercare qualche elemento utile ad individuare chi abbia abbandonato lì la pentola e quando.

 

Il maggiore Marinelli e il sindaco Ciarapica

 

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X